Arte e Cultura - 26 novembre 2022, 10:10

Letterature urbane 7.0: taglio del nastro tra Mac e Santa Chiara

Al via il tradizionale appuntamento destinato a sostenere la Fondazione Airc.

L'allestimento della mostra

L'allestimento della mostra

"La presenza dell'antico. Interpretazioni", è il filo conduttore di Letterature Urbane 7.0, in programma dal 26 novembre all'11 dicembre a Santa Chiara. Organizzata dall'associazione «Perché no?» presieduta da Antonio Buonocore, la rassegna di pone come obiettivo la raccolta di fondi a favore dell'Airc ma, ogni anno, si arricchisce di nuovi progetti.

Il primo "Affioramenti" è stato ideato per valorizzare il Mac, Museo Archeologico Civico di Santa Chiara. I fotografi Gianfranco Roselli e Tiziana Valente hanno dato una loro lettura degli spazi e dei reperti conservate al Mac. Ne sono nate 16 opere fotografiche, che verranno donate alla città e un volumetto, destinato invece alla raccolta fondi.

Oggi pomeriggio, sabato 26 novembre alle 16, è prevista l'inaugurazione. Nel corso della cerimonia, che si sposterà tra il Mac e Santa Chiara, sono previsti il conferimento del premio Letterature Urbane a Mario Cresci, maestro della fotografia internazionale, le improvvisazioni di Drums collective degli allievi di Claudio Saveriano della scuola di musica Vallotti. Gli scatti di Cresci saranno presenti all'esposizione, allestita nel vicino spazio di Santa Chiara, fino all'11 dicembre, insieme alle opere di Vasco Ascolini, Gennady Blohin, Mauro Cangemi, Annalista Ceolin, Lisa Ci, Cesare Di Liborio, Salvatore Giò Galliano, Tiziano Ghidorsi, Sara Gorlini, Alberto Granata, Ramon Manchovas, Gianpiero Marchiori, Chiara Mazzeri, Laura Mazzeri, Francesco Mercadante, Pierangela Orecchia, Pio Peruzzini, Marina Pinskiy, Armando Riva, Lino Rusciano, Nella Tarantino, Cristiano Vassalli. La mostra è aperta da giovedì a domenica in orario 17,30-19. Uno spazio sarà dedicato alle immagini prodotte nel laboratorio online condotto da Laura Manione. Per sostenere la Fondazione Airc sarà possibile acquistare le riproduzioni delle immagini esposte, mentre, alla chiusura della mostra il tradizionale "saccheggio" delle immagini esposte (ovvero la possibilità di prendere direttamente le opere versando un'offerta) sarà accompagnata dal concerto del quartetto sax formato da Donata Bensi, Rita Marchiori, Achille Gabba e Francesco Aroni Vigone.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

SU