/ Santhiatese

Santhiatese | 23 novembre 2022, 07:12

Un Comitato per salvare la scuola "Ortensia Marengo"

Cigliano: raccolta di firme contro la decisione della giunta di demolire la scuola materna, al centro di accese polemiche da alcuni anni.

Un Comitato per salvare la scuola "Ortensia Marengo"

Nasce un Comitato spontaneo per fermare la demolizione della scuola Ortensia Marengo di Cigliano. Il primo atto del neonato gruppo è una petizione «per fermare una decisione irragionevole, immotivata e dannosa», si legge in una nota stampa.

«Per iniziativa del Comitato spontaneo “Salviamo la Ortensia Marengo”, composto da cittadini, genitori, insegnanti e nonni di Cigliano, è stata lanciata una petizione popolare nella quale si chiede alla giunta comunale di Cigliano: di sospendere  la decisione di abbattere la scuola dell'infanzia di via P. Bertazzi e di non procedere alla costruzione di un nuovo edificio per una spesa di 3 milioni 400mila euro; di effettuare rapidamente, coinvolgendo un'autorità tecnica indipendente, un collaudo che dimostri e certifichi l'esistenza di effettive criticità dell'edificio, tali da non consentirne un ordinario ricupero».

Si potrà firmare nei banchetti allestiti dal Comitato nei giorni di mercato o rivolgendosi agli esercizi commerciali L'angolo dei sapori, Panetteria Roppolo, Reale calzature, Lorenzo Scusello calzolaio, Panetteria Vezzoli, Pollicino, Unipol Assicurazioni.

Per sottoscrivere la petizione o collaborare alla raccolta delle firme ,si può contattare il Comitato mediante la mail:  salviamolortensiamarengo@gmail.com

«Il Comitato - spiegano i promotori - è sorto a seguito delle numerose iniziative di protesta  per la scelta della Giunta comunale di abbattere la Ortensia Marengo e intende assicurare una costante informazione ai cittadini ciglianesi per evitare che venga resa operativa una decisione che, al momento, appare irragionevole, immotivata e dannosa. Il Comitato sta valutando anche altre iniziative in ordine alle notevoli  risorse di denaro pubblico già impegnate senza che finora siano state individuate adeguate soluzioni per riattivare la Ortensia Marengo».

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore