/ Sport

Sport | 21 novembre 2022, 01:30

Rices sconfitti dal College Novara: ma quanti errori

La squadra di Galdi regge bene la prima parte di ogni quarto, ma poi si perde e... perde: 85 a 52 per i novaresi.

Rices sconfitti dal College Novara: ma quanti errori

College Novara 85 – Rices Vercelli 52.

Chiantaretto (10), Gagnone (17), Agoglia (2), Maccapani (1), Cappello, Volpe (5), Skilja (2), Sow (4), Vercellone (4), Adylosa, Cattaneo, El Hammani (7).

All. Galdi, vice Acquadro e Prestifilippo.

Gioca meglio e soprattutto sbaglia meno (meno passaggi soprattutto) il Basket Collage Novara che, domenica sera, al Palasport Sertorio, ha avuto la meglio sui vercellesi conducendo dal primo all'ultimo quarto.

Per la verità c'è un'altra chiave di lettura. Per buona parte della parte iniziale dei primi tre quarti i ragazzi di Galdi hanno saputo ribattere colpo su colpo, ma ecco che poi, nei restanti minuti, si sono ingrippati a causa, soprattutto, di una serie impressionante di palle perse e passaggi sbagliati e, anche, di una mancanza “fisica” nei rimbalzi offensivi.

Primo quarto. Partenza a razzo con Gagnone (canestro da 3 e tiro libero; ed è subito 4 a 0 per i Rices), e buona intensità di tutto il quintetto schierato (Chiantaretto, El Hammami, Vercellone, Sow). Sul 10 a 6 per i padroni di casa ecco che una serie di errori facilita la strada ai padroni di casa e si passa così a un 15 a 6 che fa capire solo una cosa: la partita sarà in salita. Un paio di belle realizzazioni di Gagnone (più ispirato al tiro che nell'impostare, causa una marcatura aggressiva del play avversario, Brustia) e di Chianteretto non fermano il Basket College che chiude il primo quarto sopra di 13: 26 a 13.

Applausi del pubblico novarese soprattutto per “l'americano” Ryan McAdoo (nuovo acquisto, figlio di Bob McAdoo, giocatore dell'NBA) che però si blocca per un infortunio.

Secondo quarto. Ed è subito un canestro di Agoglia, poi di Gagnone: si sogna un recupero, anche perché da meno 13 si è passati a meno 8 (28 a 20); il finale, purtroppo, è solo e soltanto di marca novarese (con Nicolini e Gironini sugli scudi): si va al riposo con il College Novara in vantaggio per 47 a 24 (21 a 11 il parziale).

Si riparte. Il coach Antonio Galdi predica attenzione e una presenza più determinata in area avversaria, e per due barra tre minuti così è: dopo un canestro di Chiantaretto, il parziale è addirittura a favore dei vercellesi (9 a 6) ma ecco che, negli ultimi minuti la saga degli errori dei vercellesi (sotto gli occhi sconsolati del presidente Rey, che come sempre ha assistito sugli spalti) fa sì che i punti li realizzino solo i novaresi: e dal 53 a 33 si passa al 64 a 33 finale del quarto a favore dei novaresi (parziale 17 a 9). Insomma, gara finita.

Nell'ultimo quarto Galdi fa girare tutti gli effetti (la gara finisce con El Hammani, Volpe, Maccapani, Sklja, Cappello) ma oramai i giochi son fatti: Collage Novara 85 – Rices Vercelli 52.

Al di là dell'assenza di Liberali (che pesa) la squadra ha fatto vedere qualcosa di buono (la capacità realizzativa di Gagnone, la costanza di Chiantaretto e la buona prova di alcuni giovani, Maccapani e Volpe per esempio, quest'ultimo autore di 5 punti) ma preoccupa, e non poco, la mancanza di tenuta mentale per un intero quarto: giocare bene solo per i primi cinque minuti significa perdere. Serve una svolta.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore