/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 12 novembre 2022, 17:01

Juventus Next Gen - Pro Vercelli 1-0 (giornata grigia)

Poco brillante la squadra di Paci. Inutile il forcing finale

Juventus Next Gen - Pro Vercelli 1-0 (giornata grigia)

Una Pro Vercelli tutt'altro che brillante cade 1-0 ad Alessandria contro la Juventus Next Gen. Bianchi (nell'occasione in completo nero) che non sono riusciti, se non a tratti a mettere in difficoltà i giovani di Brambilla che, pur senza incantare incamerano i tre punti che vale il sorpasso in classifica. Alla Pro non è bastato un generoso, anche se confuso forcing finale per evitare la seconda sconfitta dopo la sfida con l'Albinoleffe. Il pari forse ci poteva stare ma qualche imprecisione di troppo non hanno permesso di rimediare al gol firmato nel finale di primo tempo da Poli.

Primo tempo equilibrato. Pro che tra squalifiche e assenze propone una difesa a 4 Cristini e Calvano centrali, Iezzi e Anastasio sugli esterni. A centrocampo Renault in mediana con Corradini e Iotti; Vergara alle spalle della coppia Comi-Arrighini. La Juve, in campo con il 4-3-3 entra meglio in materia con Mulazzi che conclude distante dai pali e Pecorino a mettere in difficoltà Corradini. Al 4' Iocolano lancia Compagnoni chiuso in area da un recupero difensivo di Corradini. La Pro si scuote e inizia a prendere il comando delle operazioni, presidiando la tre-quarti bianconera. Al 9' Comi di testa costringe Raina a una parata a terra. Il numero uno della Juve, salva poco dopo su Arrighini. La Pro mantiene palla ma la Juve si chiude e non corre rischi anche se non riesce a essere propositiva. Al 21' punizione per la Pro: calcia Anastasio senza fortuna; quindi un rimpallo in area juventina non trova pronto nessun giocatore in casacca nera. Dopo un giallo a Corradini, Rizzo è sollecitato da Compagnoni con una conclusione dai venti metri. 34' sull'asse di destra Iotti-Renault la Pro si rende pericolosa, ma la difesa juventina rimedia.

Al 39' i bianconeri Nex Gen passano: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Iocolano centra in area dove Poli anticipa tutti e di testa infila Rizzo. La Pro accusa il colpo e nel finale la Juve va vicina al raddoppio con Pecorino (42') la cui conclusione è ribattuta da Rizzo nel recupero quando Rafia dopo un buon controllo perde il tempo per calciare a rete.

La ripresa inizia sotto il segno della Juve; al 47' Rizzo salva in corner una conclusione di Pecorino al termine di uno spunto personale. Sull'angolo ancora duello Pecorino-Rizzo con il portiere bianco che respinge un colpo di testa dell'attaccante juventino. Paci inserisce DElla Morte e Macchioni per Comi e Anastasio ma la Pro continua a subire (Compagnoni e Turicchia insidiano la retroguardia vercellese). I bianchi provano a riorganizzarsi ma solo Cristini (65') cerca di rendersi pericoloso. Pro che non riesce a trovare spazi Juve che controlla senza affanni. Vergara ha qualche buono spunto che non riesce però a finalizzare.

Poco dopo la mezz'ora Paci ridisegna una Pro ancora più offensiva con Guindo e Gatto al posto di Arrighini che, come il collega di reparto Comi, ha avuto un pomeriggio complicato. Siccome aggirare la difesa bianconera è difficile i bianchi ci provano dalla distanza: al 79' è Della Morte a tentare la soluzione da fuori con conclusione ampiamente sballata. 

L'occasione per il pareggio la Pro la confezione all'82' quando Mustacchio innesca Vergara che centra per Guindo che libero in area da buona posizione manca l'impatto con il pallone "graziando" la Juve. La Pro seppur con i nervi prova a cercare il pareggio: Della Morte (buona la sua entrata nel match) si libera e di sinistro impegna Raina.

Vergara e Della Morte tra i più propositivi. 87' Vergara pesca in area Mustacchio la cui conclusione al volo termina a lato. Dai neo entrati, più freschi una maggior spinta offensiva Mustacchio (87' centro invitante) e Gatto (89' dal limite, conclusione alta) danno l'imput per l'assalto finale. Tre minuti di recupero: Mustacchio (91') entra di prepotenza in area e costringe Raina a un intervento non risolutivo: Mulazzi anticipa Gatto e salva. Al 92' su calcio d'angolo Calvano si coordina e calcia a rete ma la difesa bianconera con qualche affanno salva. Nell'ultimo minuto di recupero rosso diretto a Vergara per proteste. Ultimo sussulto con una punizione dalla tre quarti al crepuscolo del recupero. Nulla di fatto. La Juve vince 1-0.

JUVENTUS NEXT GEN (4-3-3): Raina; Mulazzi, Riccio, Poli, Turicchia; Besaggio (dal 71′ Palumbo), Barrenechea, Iocolano; Compagnon (dal 67′ Cudrig), Pecorino, Rafia (dal 67′ Sekulov). In panchina: Scaglia, Savona, Muharemovic, Nzouango, Zuelli, Da Graca, Verduci, Bonetti, Cotter, Lipari, Ntenda, Cerri. All. Brambilla.

PRO VERCELLI (4-3-1-2): Rizzo; Iezzi, Calvano, Cristini, Anastasio (dal 56′ Macchioni); Renault (dal 71′ Mustacchio), Corradini, Iotti (dal 77′ Gatto); Vergara; Comi (dal 56′ Della Morte), Arrighini (dal 77′ Guindo). In panchina: Valentini, Rigon, Emmanuello, Gheza, Louati, Febbrasio, Silvestro, Grbic. All. Paci.

ARBITRO: Costanza di Agrigento.

RETE: 39′ Poli

NOTE: Espulso al 93' Vergara. Ammoniti: Rafia, Corradini, Barrenechea. Recupero 1',3'.

Pier Mario Ferraro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore