/ Politica

Politica | 10 novembre 2022, 19:09

Cave: il Tribunale dà ragione al Comune di Balocco. In arrivo un milione e 700mila euro per il ripristino ambientale

L'ente pubblico aveva chiesto lo svincolo della polizza fidejussoria per l'area di Cascina Grande. Il sindaco Morello: «Un grande traguardo, finalmente chiudiamo una vicenda trentennale»

Cave: il Tribunale dà ragione al Comune di Balocco. In arrivo un milione e 700mila euro per il ripristino ambientale

Balocco chiude per sempre il capitolo cave e, finalmente, può avviare il ripristino ambientale della vasta area tra il Cervo e Cascina Reale. Riconoscendo le ragioni del Comune, la giudice Elisa Trotta della sezione civile del Tribunale di Vercelli, ha disposto lo svincolo, a favore dell'ente pubblico, della polizza fidejussoria a suo tempo versata dal cavatore e che, tra interessi e spese varie, arriva a un milione 746mila euro.

Si chiude con una sentenza che riempie di soddisfazione gli amministratori locali, e in particolare il sindaco Gianmario Morello, una vicenda partita nei primi anni '90, quando viene realizzata una grande cava in località Cascina Reale, al confine con il torrente Cervo. L'attività estrattiva prosegue per oltre un decennio, con diversi passaggi e cambiamenti della società. Dal 2013 in poi, dopo l'insediamento della prima giunta Morello, il Comune inizia a chiedere il ripristino ambientale della cava, ormai alla fine della sua vita produttiva: inizia un lungo tira e molla finché, nel 2017, l'amministrazione intima alla ditta di attuare il ripristino e comunica che, in caso di mancata ottemperanza, avrebbe avviato le pratiche per l'escussione della polizza fidejussoria.

La vicenda si è così spostata nelle aule della giustizia civile – visto che la società aveva fatto ricorso contro la richiesta di svincolo.

Nei giorni scorsi è arrivata la decisione della giudice Elisa Trotta, notificata giovedì al Comune di Balocco: «La giudice ci dà ragione su tutta la linea, così come il Ctu e del Ctp di parte – dice con soddisfazione il sindaco Morello -. Il Tribunale ha disposto che la polizza fidejussoria debba essere svincolata a favore del Comune, aggiornata con gli interessi legali, le spese legali, tecniche e di istruttoria. In totale 1 milione 746mila euro che dovranno arrivare a breve nelle casse del Comune per poter iniziare finalmente il ripristino ambientale di un'area che, da trent'anni, aspetta di poter essere recuperata».

Per Morello è una grandissima soddisfazione: «E' un traguardo importante poter chiudere per sempre il capitolo cave e attività estrattiva sul territorio comunale. Finalmente possiamo ripristinare una vasta area, realizzando un obiettivo condiviso da tutto il Consiglio comunale che ringrazio per l'appoggio, così come ringrazio il legale che ha seguito con impegno questo procedimento».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore