/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 30 ottobre 2022, 17:35

Le pagelle dei 16 che hanno asfaltato il Vicenza

Vergara "da incorniciare"

Le pagelle dei 16 che hanno asfaltato il Vicenza

RIZZO: 6-

Titubante nell'azione del secondo gol dei veneti (esco, non esco?), nel primo tempo sbaglia un appoggio e passa a Ferrari che, per fortuna, spara fuori. Una giornata un po' storta tra tante giornate da incorniciare ci sta

 

IEZZI: 7

L'assist perfetto per ilm gol del 2 a 0 e la solita partita: un mastino in marcatura, una freccia quandosi sgancia

 

CRISTINI: 7,5

Concentratissimo, grande prova, una delle migliori con la casacca Bianca

 

PERROTTA: 7,5

Veloce e determinato nelle chiusure, una sicurezza

 

ANASTASIO: 6,5

Deve preoccuparsi della fase difensiva quandom il suo forte sono gli affondi e le giocate di sinistro.

 

SACO: 7

Impressionante il numero di pallo che gioca, sembra dovunque

 

CORRADINI: 6,5

Ordinato in cabina di regia. Tanto lavoro oscuro in fase di non possesso.

 

CALVANO: 7,5

Un gran gol, ma anche una gara disputata a ritmi elevanti con ottime giocate.

 

DELLA MORTE: 7,5
Lui c'è, sempre. Grande coppia lui e Vergara dietro a un'unica punta. Poi c'è il gol, da giocatore di categoria superiore.

 

VERGARA: 8

Immenso. Un paio di ingenuità sono niente riuspetto alla sua gara (pronti si parte, primo affondo, e prima mpunzione guadagnata, dopo 30 secondi...)

 

ARRIGHINI: 7

Paci ha puntato su di lui per mettere in difficoltà il Vicenza sulle ripartenze e lui lo ha ripagato. Il primo gol della Pro Vercelli è merito suo.

 

MACCHIONI, LOUATI, MUSTACCHIO: 6,5
Entrano e danno il massimo. Anche RENAULT: 6,5 (sette minuti giocati d alta intensità) e poi c'è COMI: 7 Merita mezzo punto in più perché, da professionista, prima si accomoda in panca pur sapendo di essere il capocannoniere e, anche, il giocatore più amato dalla curva e poi gioca dando il massimo (e dando l'esempio) nella mezzora finale.

 

PACI: 7,5

Voleva una Pro Vercelli senza paura e i suoi ragazzi lo hanno ascoltato. Forse è finito il tempo di dire che questa squadra è troppo giovane, troppo rinnovata. Questa squadra è forte, punto.

Lui oggi non ha sbagliato nulla. Ha impiegato (con coraggio) Arrighini dal primo minuto e tutti i 16 giocatori impiegati hanno dato il loro contributo. Avanti tutta ora (con lo stesso modulo, però)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore