Politica - 06 ottobre 2022, 11:20

Piscina di via Baratto: interrogazione del Pd

"Sono stati rispettati i tempi previsti per la riqualificazione? E il malfunzionamento delle pompe da cosa dipende?"

Michele Cressano, Pd

Michele Cressano, Pd

Interrogazione di Michele Cressano e del gruppo consialiare del Pd sulla paiscina di viua Baratto.

 

“Il Collaudo tecnico amministrativo attesta la piena qualità dell’opera sotto ogni profilo: tecnico , economico, funzionale e prestazionale. Il collaudo finale deve avvenire entro 6 mesi dalla data di ultimazione dei lavori “ si legge nell'interrogazione.

Poi. “Con Verbale del 17 settembre l’impianto natatorio di via Baratto è stato consegnato, per la gestione, alla società Pralino Sport S.S.D. a R.L”

Successivamente, con apposita determina, il Comune ha affidato l'incarico professionale per il collaudo.

Veniamo all'interrogazione.

I consiglieri di opposizione chiedono se le tempistiche previste per i lavori di riqualificazione dell’impianto natatorio di via Baratto, sono state rispettate; e, caso negativo, quali sono le motivazioni che hanno comportato un ritardo a tali operazioni

Chiedono inoltre “Se il malfunzionamento delle pompe di sollevamento della piscina di via Baratto che prevede la spesa di oltre 4.000,00, verificatasi dopo neanche un anno di funzionamento, sia riconducibile ad una non corretta funzionalità dell’impianto.”

Ti potrebbero interessare anche:

SU