Santhiatese - 21 settembre 2022, 08:40

Il percorso dei "piloti eroi" intralcia i trattori

A un anno dalla sua realizzazione, avvenuta con tutti i permessi del caso, ora la Coutenza Canali Cavour rimette in discussione la sua fattibilità.

Il percorso dei "piloti eroi" intralcia i trattori

SANTHIA’ – Il percorso dei piloti eroi intralcia i trattori: a un anno dalla sua realizzazione, infatti, sembra che Coutenza Canali Cavour si sia accorta che non sarebbe stato corretto concedere il passaggio del tratto di strada dove è stato costruito il camminamento, perché i trattori che transitano rischiano di abbattere la rete di protezione sul canale.

E i santhiatesi rischiano di vedersi sottrarre un camminamento utilizzato ma soprattutto apprezzato, in quanto simbolo di riconoscenza verso Pietro Venanzi, 53 anni, pilota Agusta Westland, e Herbert Moran, ex pilota della Marina americana originario dell'Oregon, che a fine ottobre del 2015 non esitarono a cambiare traiettoria di volo del convertiplano in prova per evitare lo schianto sulla città.

A tal proposito abbiamo sentito Angelo Cappuccio, il sindaco che due anni fa con l’amministrazione dell’epoca, aveva deciso di trasformare il percorso che costeggia il luogo dello schianto in una passeggiata come gesto di riconoscenza nei confronti dei due piloti.

“Avuta l’idea, abbiamo presentato domanda all'ente proprietario del tratto di strada, la Coutenza Canali Cavour, spiegando ciò che avremmo voluto realizzare – ci spiega l’ex primo cittadino – dopodichè ci sono state indicate tutta una serie di prescrizioni per poter costruire in sicurezza e le abbiamo ottemperate con grande attenzione”. Il percorso è stato quindi allestito, a spese del Comune e con il benestare della Coutenza Canali Cavour, ed è utilizzato moltissimo dai cittadini. Ora, a distanza di circa un anno dalla sua creazione, sembra che la Coutenza Canali Cavour si sia accorta che non sarebbe stato corretto concedere il passaggio in quel tratto perché i trattori che transitano rischiano di abbattere la rete di protezione sul canale.

“Ritengo doveroso sottolineare che come amministrazione comunale noi avevamo fatto tutti i passi necessari per fare le cose fatte bene – afferma Cappuccio – l’ente preposto avrebbe potuto negare a monte i permessi invece di indicare una serie di lavori da realizzare, che noi abbiamo messo in campo scrupolosamente. Adesso non può venire a dire di essersi accorta che i trattori non passano. Se c'è stato un errore o una sbagliata valutazione nel rilasciare la concessione non è certo colpa dell'amministrazione comunale che mi onoro di aver guidato, ma di Coutenza Canali Cavour che prima ha concesso e poi ha cambiato idea”.

E conclude infine: “Non so dire se ci sono gli estremi per aprire un contenzioso, di sicuro sono certo che alla questione si accompagna l’impatto emotivo che la decisione di chiudere il percorso porterebbe con sé e spero non si debba arrivare a tanto. Un tributo ai due piloti che evitarono una strage a Santhià a costo della propria vita, a mio avviso, non può essere evitato. E’ una questione di rispetto e di correttezza che la Città di Santhià deve a Pietro Venanzi e Herbert Moran”.

Anita Santhià

Ti potrebbero interessare anche:

SU