/ Sport

Sport | 21 settembre 2022, 20:47

Engas Hockey Vercelli, mister Punset: "Contento per tutto ciò che vedo nella squadra"

"Stiamo trovando amalgama ed identità. Concentrazione al massimo per il debutto casalingo di sabato"

Nella foto, Sergi Punset: il mister catalano è alla sua seconda stagione alla guida di Engas Hockey Vercelli.

Nella foto, Sergi Punset: il mister catalano è alla sua seconda stagione alla guida di Engas Hockey Vercelli.

Sergi Punset, allenatore di Engas Hockey Vercelli, analizza la prima partita di campionato che ha visto i nerogialloverdi prevalere in trasferta contro il Grosseto per 7 a 5.

Sono veramente contento: quella di Grosseto è stata una battaglia e la squadra ha espresso in pista un livello altissimo nell’affrontare degli avversari il cui gioco è stato ai limiti della durezza. Credo che abbiamo realizzato una prestazione molto buona. Certo, l’importante è vincere, ma è bello farlo vedendo come la mia squadra abbia alzato la testa e lottato sino alla fine. I tre punti al primo match erano importantissimi dopo una fase pre stagionale diversa da come qualcuno credeva, ma alla fine abbiamo fatto ciò che si doveva nel modo giusto”. 

Il mister catalano si proietta sul match di di sabato, debutto al Palpregnolato in un incontro ufficiale per la nuova stagione contro il Follonica: Si tratta una squadra che propone molto gioco e di qualità, un hockey che mi piace: dobbiamo essere preparati perché ha disputato la final four della Continental Cup la scorsa settimana e quindi sono più in dinamica partita rispetto a noi. Serve essere molto concentrati ed attenti: è un team che può far male”.

C’è spazio anche per osservazioni di più ampio respiro, inerenti al profondo rinnovamento che ha interessato l’organico di HV rispetto alla scorsa stagione: Abbiamo una squadra praticamente nuova: con cinque giocatori di movimento e un giovane secondo portiere come new entry.  Chiaramente sono stato obbligato a fare test in pre stagione per capire chi si intende meglio con chi e come fare in pista. Non è stato complicato comprendere questi aspetti. Attualmente la squadra cresce ad ogni allenamento: tutti i nuovi giocatori sono di qualità, di esperienza e maggiore professionalità. Mi rende tranquillo vedere come si allenano e realizzare che ogni giorno siamo una compagine più amalgamata che sta trovando una propria identità e il suo gioco. Sono contento per tutto quello che vedo, anche per il carattere espresso contro il Grosseto: c’è da sottolineare che a causa dell’infortunio di Oruste abbiamo avuto un giocatore di altissimo livello in  meno. (Max si è rotto il naso e lo abbiamo perso per tutta la partita, spero che per sabato lo potremo recuperare). Considerando ciò, la prestazione di Grosseto è ancora più rilevante perché i ragazzi ci hanno messo ancora di più dando tutto, questo dimostra che siamo una squadra unita”.

Il pensiero, per finire, non può che essere rivolto ai tifosi: “Lavoriamo ogni giorno per vincere, la prima partita in casa del campionato conta e i giocatori sono molto carichi, vogliono dare una gioia ai tifosi che, come sempre, meritano tutto.  Arriveremo a sabato al 100% per dare il massimo e sarà così sempre, come accaduto lo scorso anno”.

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore