/ Politica

Politica | 17 settembre 2022, 15:57

Poliziotto aggredito in carcere: solidarietà della Lega, interrogazione di FdI

La politica interviene sulla situazione all'interno della struttura vercellese

Poliziotto aggredito in carcere: solidarietà della Lega, interrogazione di FdI

Arrivano da Fratelli d'Italia e dalla Lega i primi attestati di solidarietà nei confronti del Poliziotto della Penitenziaria brutalmente aggredito, nel pomeriggio di venerdì, da un detenuto.

leggi anche: MINACCIA DI MORTE E BOTTE A UN AGENTE

«Un episodio di indubbia gravità quello avvenuto nel carcere di Vercelli, con un detenuto che ha colpito con calci e pugni al volto un assistente capo coordinatore della Polizia Penitenziaria, minacciandolo di morte - scrive in una nota il consigliere regionale della Lega, Alessandro Stecco -. Giunga agli agenti la mia solidarietà per una violenza che ci ricorda come il tema delle aggressioni al personale in uniforme sia una viltà che impone un intervento urgente e risolutivo». 

Sull'episodio, reso noto dal sindacato Sappe, intervengono anche Andrea Delmastro ed Emanuele Pozzolo, entrambi candidati al Parlamento per Fratelli d'Italia. «Chiediamo che vengano assunte immediatamente tutte le misure  sanzionatorie previste dall’ordinamento Penitenziario ai danni dell’aggressore - scrivono in una nota -. È giunta l’ora di dotare la polizia penitenziaria del taser per tutelarne  l’incolumità: basta aggressioni ai danni degli uomini e delle donne della polizia penitenziaria, tuteliamo chi ci difende».

Delmastro, parlamentare uscente, precisa di «aver provveduto a depositare l’ennesima interrogazione. La risposta la daremo noi se il 25 governeremo l’Italia».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore