/ Cronaca

Cronaca | 26 luglio 2022, 09:20

Si fingono corrieri e cercano di truffare un'azienda: denunciati due campani

La titolare della ditta non abbocca al tranello e i carabinieri fermano i sospetti prima che possano impossessarsi della merce

Si fingono corrieri e cercano di truffare un'azienda: denunciati due campani

Utilizzando un furgone preso a noleggio,  al quale avevano contraffatto le targhe, hanno tentato di perpetrare la cosiddetta "truffa del falso corriere" nei confronti di una ditta manifatturiera di Rovasenda.

La titolare dell'azienda, tuttavia, subito dopo aver ricevuto una telefonata sospetta da parte di un sedicente corriere che diceva di essere incaricato di ritirare i capi di abbigliamento da recapitare ai clienti, insospettita, ha avvertito i carabinieri.

I militari della Stazione di Buronzo, unitamente a quelli della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vercelli e della Stazione di Casanova Elvo, hanno così predisposto un servizio di osservazione nei pressi dell'azienda, bloccando i truffatori di origine campana, prima che potessero impossessarsi della merce.

 

 

 

A seguito dei controlli cui sono stati sottoposti, uno dei due è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish ed è stato pertanto segnalato alla competente prefettura. Nei confronti di entrambi, invece, i carabinieri della Stazione Carabinieri di Buronzo hanno fatto scattare una denuncia a piede libero per tentata truffa in concorso e uso di atto falso, in relazione alle norme del codice della strada che puniscono chiunque falsifichi, manometta o alteri targhe automobilistiche oppure usi targhe manomesse, falsificate o alterate.

L’episodio, ancora una volta, evidenzia l’importanza della fondamentale collaborazione dei cittadini nel farsi parte attiva segnalando situazioni sospette alle forze dell'ordine, sempre pronte a intervenire per prevenire o reprimere tali fattispecie di reato.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore