/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2022, 07:09

Assegnate le borse di studio in memoria dei medici morti di covid

Ricordati Luciano Bellan, Giovanni Canavero e Franco Barillà

Assegnate le borse di studio in memoria dei medici morti di covid

Gaia Cura Curà, Carola Sella e Alen Bebeti sono i vincitori delle borse di studio intitolate alle memoria di Luciano Bellan, Giovanni Canavero e Franco Barillà, i medici vercellesi che hanno perso la vita nel corso dell'emergenza covid.  La cerimonia di consegna delle borse di studio, istituite dall'Ordine dei Medici, si è svolta nel tardo pomeriggio di venerdì alla Cripta di Sant’Andrea.

«La pandemia - ha ricordato Germano Giordano, presidente dell'Ordine -  è stata un momento drammatico, che ha lasciato una cicatrice. Assegnare tre borse di studio ai nostri giovani colleghi rappresenta un modo di fare memoria dell'insegnamento che ci è stato trasmesso e consegnare loro un mandato che guarda al futuro».

A esaminare le candidature è stata un commissione composta dal vicepresidente dell'Ordine, Giovanni Scarrone, da Isabella Canavero e Mattia Bellan che dai rispettivi padri hanno ereditato la passione per la Medicina e la professione che oggi entrambi esercitano.
Studiare per tenere viva la memoria è stato anche l'invito del magnifico rettore Giancarlo Avanzi, lui pure medico in prima linea al Maggiore della Carità di Novara e direttamente impegnato nella gestione dell'emergenza.
«Gli studi in medicina sono lunghi, faticosi, ma anche esaltanti – ha aggiunto Fulvia Milano, direttrice sanitaria dell'Asl Vercelli –: questa è una delle più belle e appaganti che esistano, consente di sentirsi parte di qualcosa e di sentirsi utile. Ai nostri giovani colleghi auguro una carriera bella e impegnativa, utile a far crescere le nostre conoscenze».

reaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore