/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2022, 10:02

«La criminalità organizzata guarda i nostri territori ricchi e sani»: l'impegno della Finanza per contrastare le infiltrazioni - FOTO

Festa alla Caserma Casalino: i numeri delle attività condotte nel corso dell'ann0

«La criminalità organizzata guarda i nostri territori ricchi e sani»: l'impegno della Finanza per contrastare le infiltrazioni - FOTO

Dal contrasto all’evasione, alla lotta alla contraffazione e al lavoro irregolare. E, nell'immediato futuro, il controllo sulla spesa pubblica a garanzia del corretto utilizzo dei fondi del Pnrr che arriveranno sul territorio. Dopo gli anni della pandemia, la Guardia di Finanza di Vercelli riapre la sede della Caserma Felice Casalino per celebrare il 248° anniversario di fondazione del corpo alla presenza delle autorità cittadine e provinciali, dei colleghi delle altre forze dell'ordine e della magistratura.

Per il colonnello Ciro Natale, da meno di un anno alla guida delle Fiamme Gialle provinciali, è l'occasione per tracciare un bilancio dell'attività svolta, ma anche per illustrare quali saranno i prossimi ambiti di lavoro ai quali sono chiamati gli uomini e le donne in servizio sul territorio vercellese. E, su questo fronte, la sfida maggiore sarà controllare il corretto utilizzo dei fondi del Pnrr. «Denaro destinato a far ripartire l'economia del Paese e che va impiegato in modo virtuoso», specifica il comandante, precisando come il ruolo della Polizia economico-tributaria non è solo la repressione, ma soprattutto la prevenzione di reati che rischiano di creare un "effetto domino".

 

 

Qualche numero: nell'ultimo anno sono stati scoperti 12 evasori totali, 138 lavoratori in nero o irregolari, 39 denunce per reddito di cittadinanza ingiustamente percepito con un danno di 352.000 euro. Sono stati  eseguiti 118 interventi ispettivi e 74 indagini per contrastare gli illeciti economico-finanziari e le infiltrazioni della criminalità nell’economia vercellese. Un tema sul quale il colonnello insiste particolarmente: «Gli occhi della criminalità organizzata sono da tempo puntati sulle zone più ricche del nord, dove la malavita cerca di insinuarsi attraverso afflusso di denaro di dubbia origine. E' dunque particolarmente importate vigilare per garantire che il tessuto economico e sociale possa restare sano».

In materia di riciclaggio si contano 6 interventi con la denuncia di 14 persone; 120 le segnalazioni di operazioni sospette e 9.600 gli euro sequestrati tra valuta, titoli, certificati e valori bollati contraffatti nei confronti di 14 persone. Undici gli accertamenti sull’antimafia, per 150.000 euro sequestrati, e quasi 90.000 sono stati i prodotti contraffatti con falso «Made in Italy», tra cui mascherine.

I finanzieri vercellesi hanno effettuato anche 5 controlli sull'evasione fiscale internazionale, recuperando una base imponibile di 74.400 euro. Le persone denunciate per reati tributari sono 98, di cui 3 tratte in arresto; il valore dei beni sequestrati è di 5 milioni di euro; 19 le persone multate nell’ambito del gioco illegale.

Nel campo della tutela della spesa pubblica sono state 3 le denunce per indebita richiesta di bonus fiscali, contributi a fondo perduto e finanziamenti bancari, per 58.000 euro; in totale gli interventi sono stati 135, con 60 denunce e danni erariali scoperti per 2,9 milioni di euro. Sette le denunce per reati fallimentari, con un valore patrimoniale sequestrato di oltre 4 milioni di euro.

Infine il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Alagna ha eseguito 75 interventi, che hanno permesso di portare in salvo 79 persone.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore