/ Economia

Economia | 22 giugno 2022, 07:00

App e raccolta differenziata: come essere più sostenibili con l'aiuto del digitale

La raccolta differenziata è uno dei migliori strumenti a nostra disposizione per ridurre l'impatto ambientale ed essere più ecosostenibili.

App e raccolta differenziata: come essere più sostenibili con l'aiuto del digitale

La raccolta differenziata è uno dei migliori strumenti a nostra disposizione per ridurre l'impatto ambientale ed essere più ecosostenibili: dividendo e conferendo correttamente i rifiuti, infatti, possiamo far sì che gran parte dei materiali vengano riciclati dando il via a un processo virtuoso, che limita lo spreco di nuove risorse e al contempo abbatte la quantità di spazzatura conferita in discarica o in termovalorizzatore. Per aiutare i cittadini a essere sempre più preparati su questo tema, si sono moltiplicate in questi anni le iniziative digitali che, tramite app per dispositivi mobili, permettono di avere in ogni momento a portata di mano tutte le informazioni utili per non sbagliare. Ecco le più interessanti.

L'impatto delle app mobili nella nostra vita quotidiana

Con la diffusione dei dispositivi mobili connessi a internet, e in particolare degli smartphone, siamo stati travolti in questi ultimi anni da tutta una serie di novità che hanno cambiato radicalmente molte nostre attività quotidiane. Attraverso uno smartphone possiamo, per esempio, leggere i giornali, inviare e ricevere messaggi, pagare bollette, organizzare la vita lavorativa e familiare, oltre ad avere a disposizione tantissime opportunità di intrattenimento, dai cataloghi multimediali di film e serie TV a quelli di giochi online, un settore dove i casinò digitali hanno creato un modo tutto nuovo di accedere a svaghi di tipo tradizionale.

Attraverso le applicazioni, gli operatori del settore casinò hanno infatti portato sui dispositivi mobili un'ampia varietà di passatempi, come le roulette o le slot machine, un tempo legate prevalentemente alla dimensione fisica e oggi, invece, ancora più apprezzati nelle loro versioni virtuali. La tecnologia ha in questo caso permesso di rendere facilmente accessibili giochi che, in passato, richiedevano una presenza fisica all'interno delle sale, offrendo al tempo stesso l'opportunità di confrontarsi anche con altre persone in tempo reale, proprio come se si partecipasse a un torneo dal vivo.

Il successo delle piattaforme di gioco e di intrattenimento in genere non rappresenta che un esempio della portata del fenomeno "app" e di strumenti che si rivelano, dunque, particolarmente efficaci per raggiungere ampie fette di pubblico in maniera immediata, anche per scopi prettamente informativi.

Le migliori app per la raccolta differenziata

L'uso delle applicazioni mobili è oggi una consuetudine per giovani e meno giovani, che sfruttando la praticità dei dispositivi connessi a internet accedono rapidamente a informazioni e servizi di ogni genere. In questi anni sono diverse le iniziative locali e nazionali che hanno riguardato, in questo senso, il tema della raccolta differenziata, con app create appositamente per fornire suggerimenti e consigli, ma anche per accrescere la consapevolezza dei cittadini su un tema molto delicato.

Junker

Una delle app più utilizzate per la gestione della raccolta differenziata è quella sviluppata da Junker, che si pone come una sorta di assistente in casa capace di riconoscere i rifiuti e indicare come gettarli correttamente. Oltre a permettere di effettuare ricerche per tipologia di materiale, l'app Junker vanta anche una pratica funzione di lettura dei codici a barre, che in pochi secondi restituisce una scheda completa sui materiali di cui è composto quello specifico prodotto e su come va conferito.

Grazie alla geolocalizzazione, inoltre, Junker fornisce informazioni personalizzate anche sulle disposizioni in materia di rifiuti, che possono variare da Comune a Comune, consentendo così di non sbagliare busta e giorno di conferimento.

Riciclario

Simile per molti versi a Junker è Riciclario, una comoda guida via app che supporta i cittadini nelle azioni di divisione e riciclo dei rifiuti. Su Riciclario abbiamo a disposizione, tra le diverse funzioni, un vasto dizionario che riporta i diversi tipi di oggetti e di materiali con informazioni sulle modalità di raccolta, un lettore di codici a barre simile a quello descritto in precedenza, e una bacheca del riuso, ossia un luogo virtuale di scambio di oggetti abbandonati o inutilizzati, che in questo modo anziché finire tra i rifiuti vengono portati a nuova vita.

Riciclario, tra l'altro, si rivolge anche ai Comuni e alle aziende di gestione dei rifiuti e di igiene ambientale, che attraverso il supporto dell'app possono facilitare la comunicazione con i cittadini e migliorare l'intero ciclo della differenziata attraverso la partecipazione di tutti.

Rifiutologo

Un'altra interessante applicazione sulla falsa riga delle precedenti è Rifiutologo, uno strumento molto comodo e facile da utilizzare attraverso cui scoprire immediatamente come vanno suddivisi i materiali che compongono un prodotto e come avviarli correttamente verso il riciclo. Rifiutologo, inoltre, fornisce informazioni su isole ecologiche, calendari di conferimento e raccolte speciali, rappresentando dunque una guida completa alla portata di tutti.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore