/ Cronaca

Cronaca | 19 maggio 2022, 07:05

Calci a un pensionato e tentata rapina: condannato a 1 anno e 10 mesi

A sentenza il processo nei confronti di un 21enne

Calci a un pensionato e tentata rapina: condannato a 1 anno e 10 mesi

Insieme ad altri due giovani, all'epoca minorenni, aveva bloccato e tentato di rapinare due pensionati che stavano bloccando gli accessi a Villa London, proprietà abbandonata nelle campagne del santhiatese, divenuto ritrovo di sbandati e luogo di spaccio.

Il giovane, un ventunenne romeno residente a Torino, era risultato particolarmente aggressivo nei confronti dei due uomini: ne aveva bloccato uno, mostrando un coltello e chiedendo soldi e pretendendo il cellulare con il quale il pensionato stava cercando di chiamare il 112 e gli aveva sferrato vari calci. Non solo: quando i due santhiatesi erano riusciti ad allertare le forze dell'ordine, il giovane, fermato e identificato insieme agli amici, aveva preso a male parole i carabinieri, minacciandoli di morte e di vendicarsi.

Per il romeno, unico maggiorenne del gruppo, era scattata la denuncia per tentata rapina, lesioni e minacce a pubblico ufficiale: in aula i due pensionati, così come i carabinieri intervenuti, hanno ricostruito con precisione l'accaduto e il pubblico ministero Michele Paternò ha chiesto una condanna a due anni, ritenendo provate le contestazioni.

Un anno e 10 mesi e 500 euro di multa è stata invece la sentenza emessa dal collegio presieduto dal giudice Paolo De Maria, che riqualificato le minacce a pubblico ufficiale in minacce semplici, stabilendo il non doversi procedere per mancanza di querela. Concessa anche la sospensione condizionale della pena.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore