/ Sport

Sport | 05 maggio 2022, 10:21

PFV Under 13 e Under 19: sconfitte, ma a testa alta

Le ragazze di Anastasio hanno pagato il calo totale a inizio secondo tempo, quelle allenate dalla Coralluzzo danneggiate da uno sciagurato primo quarto

PFV Under 13 e Under 19: sconfitte, ma a testa alta

CAMPIONATO UNDER 13

Girone A di qualificazione –posticipo 1^ giornata di ritorno

Mercoledì 4.5.2022 – Biella– Palestra “Salesiani” ore 18,45.

 

Basket Femminile Biellese - Pallacanestro Femminile Vercelli 68-46

(parziali: 18-16; 35-28: 56-32)

Tabellino: Panelli 15; Fall 10; Trotti 6; Zannini 8; Balzaretti 2; Alilou; Valentini; Mura 5. Ferla. Allenatore: Gianfranco Anastasio.

 

Nel posticipo della prima giornata di ritorno del campionato Under 13 – girone A di qualificazione – le giovani della PFV rimediano una nuova sconfitta in quel di Biella, al cospetto del Basket Femminile Biellese, per 68-46.

Lo score finale non deve trarre in inganno, perché i 22 punti di scarto hanno avuto origine da un terzo periodo in cui, in casa vercellese, si è registrato un black out totale, in cui sono saltati tutti i collegamenti in campo, le idee di gioco, la capacità di segnare e di concentrarsi in difesa: in sostanza è venuta meno per un tratto la capacità di giocare a pallacanestro, sia pur nei limiti della categoria.

Le padrone di casa ne hanno, ovviamente, approfittato, piazzando un parziale nel quarto di 23-4, che ha risolto la partita a loro favore, rimandando ad altra occasione le velleità di vittoria delle vercellesi.

E tutto questo limitatamente a 10 soli minuti su 40, che però sono stati sufficienti a determinare la sconfitta per le ospiti.

Infatti per il primi 20’ le ragazze di Anastasio si erano battute alla pari delle avversarie (18-16 al 10’ e 33-28 al 20’), come pure hanno fatto nell’ultimo periodo (vinto 12-14), tanto da riscuotere i complimenti dei tifosi al seguito, per la bella prestazione messa in mostra nel resto della gara.

Peccato, appunto, per il calo totale, temporaneo, a livello mentale nei primi 10’ del secondo tempo, che ha compromesso di fatto un match che, senza quel periodo “buio”, avrebbe forse potuto avere un esito diverso, magari non opposto ma con un risultato più fedele alla differenza emersa in campo tra le due squadre nei restanti tre quarti.

Del resto a livello di under 13, vista l’età delle giocatrici (oggi in sole nove effettive per alcune defezioni dell’ultima ora) discontinuità e sbalzi di rendimento sono all’ordine del giorno, anche all’interno della stessa partita.

Tutto, anche questi momenti negativi, deve comunque contribuire a fare esperienza per progredire e migliorare, sin dalla prossima stagione.

 

 

 

 

CAMPIONATO UNDER 19

2^ fase –

3^ GIORNATA DI RITORNO – COPPA PIEMONTE

Lunedì 2 maggio 2022 – a Vercelli – Palestra Sc. Media Pertini/Lanino

 

Pallacanestro Femminile Vercelli - Lettera 22 Ivrea – 51-61

 

(parziali: 4-19; 18-33 ; 32-52)

 

Tabellino PFV: Zanetti 2; Ifa Uwaidae 5; Valentino 2; Liberali 2; Lo 2; Francese 9; Chillini 19; Momo C. 8; Debernardi 2; Cadiry. All.re: Adriana Coralluzzo

 

L’Under 19 della PFV è stata ancora sconfitta in casa da Lettera 22 Ivrea per 51-61, ma questa volta dopo una prestazione di tutto rispetto, in una gara giocata alla pari con le avversarie, fatta eccezione per lo sciagurato primo quarto, in cui l’approccio non è stato dei migliori, e che ha finito per condizionare pesantemente il risultato finale.

A fine gara coach Adriana Coralluzzo si è detta molto soddisfatta della prestazione delle sue giocatrici, dichiarando: “Escluso il primo quarto è stata la prestazione migliore dell’anno, con Chillini caldissima da tre [5 triple e 19 punti – n.d.r.] e preziosa in difesa dove ha fatto bene sull’1c1 e sugli anticipi, che era quello che le avevo chiesto. Buona anche la prova di Francese, pur gravata di falli, con molte palle recuperate ed un buon lavoro spalle a canestro, come pure Momo in fase difensiva anche se un po’ meno in attacco, dove ha sbagliato diversi tiri. Da registrare i primi due punti in assoluto di Lo Khar. Nel complesso una prestazione di squadra molto positiva, con sfruttamento degli spazi in attacco e più ordine nel gioco. In negativo il close out difensivo che, realizzato male, ha concesso troppe facili triple alle avversarie che finiscono per segarci le gambe”.

Questa la sintesi di coach Coralluzzo, che racchiude l’essenza della partita.

Effettivamente dopo un approccio disastroso e da dimenticare (4-19 al 10’ e seria compromissione del risultato) la PFV si batteva bene impattando il secondo periodo e chiudendo 18-33 a metà partita.

Nella ripresa le eporediesi pigiavano sull’acceleratore e si portavano al 30’ a distanza di sicurezza sul 32-52. Ma i venti punti di distacco non facevano perdere la determinazione alle vercellesi che, con un ultimo quarto di tutto rispetto (19-10) tentavano una disperata rimonta, che però riusciva solo a metà, chiudendosi il match sul 51-61.

Peccato quindi per quell’inizio gara disastroso che ha, di fatto, compromesso la gara: se le vercellesi si fossero tenute un po’ più vicine nel punteggio nel primo periodo di gioco, questa volta forse il risultato avrebbe potuto finalmente essere favorevole a loro, che comunque hanno di molto migliorato l’esito della gara d’andata a Ivrea, che si era chiusa con un passivo di oltre trenta punti.

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore