/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 01 maggio 2022, 06:28

Riflessi di biodiversità: arte e natura raccontano il territorio

Al Borgogna apre la mostra con le opere di Lorenzo Dotti; un progetto che coinvolge tutto il vercellese con visite, incontri, laboratori

Riflessi di biodiversità: arte e natura raccontano il territorio

Un percorso dedicato alla biodiversità nel quale la natura e l'arte si integrano in un viaggio continuo fuori e dentro il museo. Del resto "prendersi cura" è ciò che fa sia chi crea e fa crescere un museo, sia chi opera per preservare la natura nelle sue tante forme, si chi sull'ambiente punta per la crescita del territorio.

 

"Riflessi di Biodiversità" è il titolo della mostra - e di una serie di iniziate a essa collegate - che coinvolge non solo lo staff del museo Borgogna, ma anche un pool di enti e realtà del territorio: grazie al bando "In Luce" della Fondazione Compagnia di San Paolo, per tutto il mese di maggio fino a giugno inoltrato ci sarà la possibilità di vivere esperienze immersive nell'arte, nella natura, nella tecnologia, nell'ambiente cittadino e delle campagne.

A crederci, oltre al Borgogna con il conservatore Cinzia Lacchia, il suo staff e il presidente Francesco Ferraris, sono Strada del riso vercellese di qualità, i Musei di Muvv, Atl, Comune e Provincia di Vercelli, Ente di Gestione delle Aree protette del Po piemontese, il Centro di ricerche Atlantide, l'Ente Nazionale Risi, Ascom e La Fattoria in Città, ASL e Dedalo vola, l'Associazione Printmaking Vercelli e Jobadvisor srl.

All'interno del museo sono gli acquerelli di Lorenzo Dotti a dialogare con le opere esposte: pittore, illustratore naturalista, docente di disegno e appassionato osservatore della natura, Dotti fa dialogare acquerelli l'infinitamente piccolo della natura con la magia delle opere del passato, offrendo i 18 acquerelli protagonisti dell'esposizione che si snoda per tutti i tre piani del Museo: opere colorate e delicate che raccontano un vercellese fatto di acqua e di luce, di solenni volatili e microscopici ragni.

La mostra apre oggi, domenica 1 maggio alle 11; poi, per tutto il mese si susseguiranno gli appuntamenti: da sabato 7 maggio, Esperienza immersiva di realtà virtuale "Con i piedi nell'acqua" attraverso i visori di Ente Nazionale Risi; martedì 10 maggio, ore 16.45: "Giochi d'Arte". Laboratorio per bambini dai 4 agli 8 anni e i loro accompagnatori; venerdì 13 maggio, ore 17: "Un caffè con..." Luca Cristaldi e Maria Teresa Bergoglio dell'Ente di Gestione delle aree protette del Po Piemontese illustreranno il progetto "La Foresta Condivisa del Po"; domenica 22 maggio, ore 15: "L'arte degli adattamenti: in quale Ambiente vivremo?" a cura di Sara Ghirardi (Centro Ricerche Atlantide) e Roberta Musso; mercoledì 25 maggio, ore 16.45: "Giochi d'Arte". Laboratorio per bambini dai 4 agli 8 anni e i loro accompagnatori; domenica 29 maggio, ore 11-17: evento "Riflessi": laboratorio di acquerello con Lorenzo Dotti e presentazioni del progetto "In Luce" e del carnet de voyage "L'Abbazia, il Bosco, il riso"; venerdì 3 giugno, ore 18: percorso guidato "Dal Museo alla Città verde" con Alberto Mallarino (agronomo); domenica 5 giugno, ore 15.30: visita guidata all'esposizione condotta da Lorenzo Dotti e Alessia Meglio e domenica 12 giugno: evento di chiusura dell’esposizione di acquerelli.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore