/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 24 aprile 2022, 17:00

Pagelle della Pro Vercelli travolta a Mantova

Chi si salva?

Bruzzaniti

Bruzzaniti

VALENTINI: 5
Espulsione che ha condizionato la gara. Prima del suo cartellino rosso la Pro non aveva giocato male.

MATTEO RIZZO: 6
Incolpevole sui gol, fa qualche buona parata (non difficile) ed è sempre un po' in affanno nei rilanci. Ma è uno dei pochi a salvarsi.

MINELLI: 4,5
Giornata no, da dimenticare.

MASI: 5,5
Va spesso in sofferenza, ma è l'unico della difesa a non demordere, a combattere e chiudere.

AURILETTO: 4,5
Va subito in confusione. La peggior prestazione da due anni a questa parte.

CLEMENTE: 4,5
Si danna l'anima ma soprattutto in fase di possesso combina poco.

JOCIC: 4,5
Si prodiga in interdizione, ma sembra nascondersi. Prima da titolare, da dimenticare.

BELARDINELLI: 5,5
Qualche buono spunto, ma è un cursore dalle belle qualità, lui, non un centrocampista che smista e fa giocare.

BRUZZANITI: 6,5
Commette qualche errore, ma è l'unico che si danna l'anima e che spinge. Buoni alcuni suoi spunti.

PANICO: 5
Tanta corsa. A vuoto perlopiù.

COMI: 6
Lotta e prende botte. Di più non poteva fare.

LUCA RIZZO: 5
Con lui in campo (e con la sua esperienza) c'era da attendersi un miglioramento nel gioco a centrocampo. Niente da fare.

MACCHIONI: 4,5
Entra e non convince. IL terzo gol del Mantova è un suo regalo.

BUNINO: 5
Entra quando la squadra ormai è bollita. Non può più di tanto.

ROLANDO: 6
Dà un po' di vivacità, giocando a tutto campo. Forse doveva entrare prima.

LERDA: 5
La squadra vista a Mantova non è la squadra che gioca nel modo in cui ci ha abituati lui. Certo, tra assenze (pesanti) ed espulsione, le attenuanti non mancano. Ma c'è un dato, preoccupante: la squadra, oggi, non ha lottato. E lottare su tutti i palloni dal minuto numero 1 al 95 sembrava essere il tratto distintivo della Pro Vercelli "targata Lerda". Se questa caratteristica non viene recuperata, e in fretta, l'annata rischia di finire a schifio. Ma facciamo le corna e confidiamo in Lerda. Non dimentichaimo che ha raddrizzato un'annata.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore