/ Economia

Economia | 15 gennaio 2022, 17:38

Lutto nel mondo della moda: morto Nino Cerruti

Negli anni '80 la sua linea sportswear vestì atleti del calibro di Connors e Stenmark

Nino Cerruti aveva 91 anni

Nino Cerruti aveva 91 anni

Un grave lutto ha gettato nel dolore il mondo del tessile biellese. All’età di 91 anni è morto Nino Cerruti, stilista e imprenditore noto in tutto il mondo per le sue doti e capacità manageriali. La sua scomparsa lascia sicuramente un grande vuoto nella moda di tutto il mondo.

Nato il 25 settembre 1930 e discendente di una famiglia di industriali tessili, Cerruti ha ereditato il timone dell’azienda alla morte del padre, avvenuta nel 1950, a soli 20 anni. Lasciati gli studi di filosofia e giornalismo, Cerruti ottiene grande risonanza mondiale grazie al suo stile. Come si legge sul sito dell’azienda, nel 1962 fonda con Osvaldo Testa il marchio “Flying Cross”, il primo “Designer Line” che si aggiunge alla linea Hitman.

Nel 1967 apre la prima boutique di Cerruti 1881 a Place de la Madeleine a Parigi. A metà degli anni sessanta nel suo Lanificio Fratelli Cerruti si avvale della collaborazione di nuovi nomi emergenti della moda italiana, assumendo come designer un esordiente del calibro di Giorgio Armani. Alla fine degli anni ’70 lancia anche il primo profumo maschile legato al brand, dal nome “Nino Cerruti”, seguito da altre intuizioni ed innovazioni: negli anni ’80 la linea sportswear, particolarmente apprezzata per l’abbigliamento dedicato al tennis e allo sci. In breve sponsorizza atleti di fama mondiale come il tennista statunitense Jimmy Connors e lo sciatore svedese Ingemar Stenmark. La popolarità del marchio aumenta ulteriormente nel 1994 quando il brand viene nominato designer ufficiale della squadra di Formula 1 della Ferrari. Sempre nel 2000 Nino Cerruti viene nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica.

Tra i premi ricevuti a testimonianza di una carriera che ha tanto donato al gusto ed alla moda non solo italiana, ma mondiale: il Bath Museum of Costume Dress of the Year Award, Inghilterra, 1978; il Munich Fashion Week Award, 1981; il Cutty Sark Award, 1982, 1988 ed il Pitti Uomo Award, Italia, 1986.  

dal nostro corrispondente a Biella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore