/ Attualità

Attualità | 12 gennaio 2022, 12:42

Asl Vercelli: investimenti per 9 milioni in tecnologia e attrezzature per reparti e ambulatori

Approvato piano triennale: nel 2022 si parte con un robot per Traumatologia, strumentazioni per Oculistica, digitalizzazione delle cartelle, macchinari per Chirurgia di Borgosesia, per Gastroenterologia e Cardiologia

Il direttore generale, Eva Colombo, insieme ai direttori sanitario Fulvia Milano e amministrativo Gabriele Giarola

Il direttore generale, Eva Colombo, insieme ai direttori sanitario Fulvia Milano e amministrativo Gabriele Giarola

Un piano triennale degli investimenti particolarmente ambizioso, che punta a rinnovare il patrimonio tecnologico e di beni mobili degli ospedali dell'Asl per un importo di oltre 9 milioni di euro nel triennio. E' il direttore generale dell’Asl Vercelli, Eva Colombo a spiegare le tappe di un rinnovamento tecnologico che, già nel 2022, vedrà investimenti, per 5 milioni di euro su reparti e ambulatori.

«E’ la prima volta che l’Asl vercellese approva un piano investimenti così ambizioso, che porterà alla sanità territoriale una ricaduta importante, a cui si andranno ad aggiungere le risorse previste dal cosiddetto “Piano Arcuri” e dal PNRR, che in buona parte porteranno risorse per interventi strutturali, per esempio nuove Case della salute», spiega il direttore generale, Eva Colombo.

Il piano di investimenti 2022-2024 verrà coperto sia con fondi propri dell’Asl sia attraverso le donazioni di Fondazioni, Associazioni no profit e benefattori privati che sempre più numerosi decidono di effettuare donazioni e lasciti per supportare la sanità pubblica: «Grazie al piano di investimenti – aggiunge Colombo - chi dona potrà avere un quadro delle necessità prioritarie, con indicazioni dettagliate per ciascun reparto». 

Nell’esercizio 2022-2024, per citare alcuni degli interventi programmati, sono previste attrezzature particolarmente innovative come un robot per interventi di ultima generazione per l’Ortopedia e la Traumatologia del valore di 500mila euro, altrettante risorse sono previste per nuove strumentazioni dell’Oculistica, ma anche per l’aggiornamento delle cartelle cliniche elettroniche e per la digitalizzazione delle procedure e il potenziamento informatico. Tra le altre Strutture che beneficeranno degli investimenti più corposi ci sono poi la Chirurgia di Borgosesia, la Gastroenterologia e l’Anatomia patologica. Una quota importante di investimenti sarà dedicata anche al completamento della ristrutturazione della Cardiologia, con una previsione di spesa di 300mila euro per il 2022.

«Un cambio di paradigma – aggiunge il presidente della commissione Sanità della Regione Piemonte professor Alessandro Stecco – che guarda ad una sanità che cresce, innova e si rinnova, che declina le competenze della direzione generale come interprete del ruolo di pianificazione e controllo della spesa su investimenti di grande portata. Una trasformazione che la sanità vercellese meritava, e che viene valorizzata dallo sforzo regionale nel recuperare investimenti e fondi con gli strumenti a disposizione, primo tra tutti il PNRR».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore