/ Sport

Sport | 22 dicembre 2021, 22:00

Engas Hockey Vercelli cade a Valdagno per 4-3

Partita intensa, equilibrata e corretta in cui prevalgono i padroni di casa, trascinati da una tripletta di Motaran

Il saluto fra le due formazioni, Why Sport Valdagno e Engas Hockey Vercelli, al termine del match (immagine tratta dal live streaming di FISRTV)

Il saluto fra le due formazioni, Why Sport Valdagno e Engas Hockey Vercelli, al termine del match (immagine tratta dal live streaming di FISRTV)

Engas Hockey Vercelli cade in trasferta, perdendo per 4-3 al PalaLido di Valdagno. Partita tirata, con i vercellesi ad andare in vantaggio per primi, poi raggiunti e superati dai padroni di casa. Non bastano una doppietta di Ojeda e un gol di Moyano, entrato quasi alla fine del secondo tempo, di fronte ad un match equilibrato, in cui i vicentini hanno dato il massimo, trascinati da Davide Motaran, autore di tre reti. Da segnalare, sebbene il buon uso successivo del power play (per due volte i sono stati gol realizzati in vantaggio numerico), due errori dei nerogialloverdi sui tiri diretti. In classifica, HV al momento è stato raggiunto al terzo posto dal Forte dei Marmi. (Si ricorda che due partite di questo turno di campionato, Trissino - Bassano e Lodi - Follonica sono state rinviate per Covid al 12 gennaio 2022). Prossimo impegno per Engas Hockey Vercelli, il 5 gennaio 2022 in casa, al Palapregnolato, alle 20.45 contro il Sarzana per la 12^ giornata.

Primo tempo: dopo una breve fase di studio fra le due formazioni, De Oro atterra Tataranni, procurandosi un cartellino blu. Ojeda si porta sul dischetto per il tiro ad uno: dopo una finta battuta, mette la pallina sotto la traversa, infilando Sgaria per lo 0-1. Il vantaggio dei vercellesi dura solo un minuto: dopo un’elaborata azione di Valdagno, Cocco supera Verona con un ben confezionato tiro incrociato dalla sinistra. Vercelli ben reagisce con due occasioni per Mattugini e Ojeda, ma è ancora Cocco ad avere la chance più appetitosa, su cui Verona è reattivo. Entra Maniero per i nerogialloverdi. Poco dopo, gol fantasma del Valdagno con Piroli che esulta e il signor Trevisan che non convalida perché la pallina, dopo aver rimbalzato sulla traversa, non passa la linea di porta. Fa il suo ingresso in pista Matteo Brusa per i piemontesi. Al dodicesimo, Maniero commette fallo in area su Mir, è rigore per i vicentini. Motaran realizza con un’ottima esecuzione, infilando la rete in alto a destra di Verona: il Valdagno passa in vantaggio, 2-1. Zucchetti compie un’incursione sulla fascia sinistra e tira, ma è troppo sotto a Sgaria. A seguire, grande chance per Mir che non trova l’angolo, dopo essere stato ben servito da Ciocale. Poi, Verona compie un buonissimo intervento di casco. I cambi di fronte sono pressoché continui: Brusa scocca un buon tiro angolato, Sgaria ben gli risponde. Fa il suo ingresso Walter Sisti per HV. I ritmi di gioco continuano ad essere intensi da ambo i fronti. Su azione di contropiede, Tataranni ha sulla stecca una buona pallina, ma è molto bravo Motaran a soffiargliela. Si va a riposo sul 2-1.

Secondo tempo: Piroli dimostra di essere in buona serata con un altro tentativo che impegna Verona; su immediato capovolgimento, Ojeda mette alla prova Sgaria. Una buona azione fra Piroli, De Oro e Ciocale non giunge ad esito positivo, nonostante la bella costruzione. Poco dopo, De Oro stende Ojeda lanciato in ripartenza veloce, cartellino blu. Proprio l’argentino si incarica del tiro diretto: dopo un paio di buone finte, però, il numero 55 vercellese non riesce a beffare Sgaria. Engas ben sfrutta il power play: Ojeda si fa subito perdonare la sbavatura precedente realizzando il gol che vale il 2 pari. Valdagno preme, Vercelli gestisce prima rispondendo, poi manovrando con giro palla rallentando gli avversari. Mancano sette minuti al termine, Brusa commette fallo su Motaran schiacciandolo sulla balaustra, cartellino blu per lui.  Lo stesso Davide Motaran esegue il tiro ad uno realizzando, con vero missile, la rete che porta il Valdagno avanti per 3-2. Ojeda ha una buona occasione ma, subito dopo Motaran trova una rete maiuscola da centrocampo, 4-2. Sgaria si supera su Maniero che ci prova dalla sinistra. A quattro dal termine, entra Moyano nella file piemontesi. A 2’46 dalla conclusione, Ciocale viene punito con un cartellino blu per fallo su Tataranni. Moyano batte il tiro diretto, ma non incanta Sgaria. Il numero 6 argentino, pochi istanti a seguire, conclude in rete sotto porta un’iniziativa di HV, 4-3. Mancano solo 2 primi al termine e un solo gol separa le due compagini, a favore di Valdagno. Punset toglie dalla porta Verona e tenta il tutto per tutto con cinque uomini di movimento in campo, ma l’assedio dell’Engas non ha successo, nonostante l’ultima botta da lontano di Zucchetti sulla sirena. Finisce 4-3. 

Tabellino

Formazioni: Why Sport Valdagno: Sgaria fra i pali, Cocco (C), Motaran, De Oro, Gonzales, Ciocale, Piroli, Mir, Clodelli, Fongaro. Allenatore: Diego   Edgardo Mir Garcia Engas Hockey Vercelli: Verona in porta, Tataranni (C), Zucchetti, Mattugini, Ojeda, Maniero, Brusa, Sisti, Moyano, Pasciullo. Allenatore: Sergi Punset

Arbitri: Luca Molli, Mario Trevisan

Reti: 1°T: 23’19 Ojeda (HV) 0-1; 22’17 Cocco (Valdagno) 1-1; 13’08 Motaran (Valdagno) 2-1. 2°T: 19’12 Ojeda (HV) 2-2; 7’56 Motaran (Valdagno) 3-2; 5’47 Motaran (Valdagno) 4-2; 1’57 Moyano (HV) 4-3

Cartellini blu: 1°T: 23’19 De Oro (Valdagno) 2°T: 20’26 De Oro; 7’56 Brusa (HV), 2’46 Ciocale (Valdagno)

 

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore