/ Sport

Sport | 16 dicembre 2021, 07:20

Un riconoscimento allo sport "che ha il potere di cambiare il mondo” - foto

La consigliera di parità, Lella Bassignana, e la Provincia premiano l'Asd Libertas Ginnastica

Un riconoscimento allo sport "che ha il potere di cambiare il mondo” - foto

Pomeriggio di festa, in Provincia, per la Asd Libertas Ginnastica Vercelli premiata dalla consigliera di parità, Lella Bassignana, nell'ambito di un progetto, avviato con l'ente di via San Cristoforo - in paricolare con il presidente Eraldo Botta e il consigliere con delega allo Sport, Alessandro Demichelis, che vuole valorizzare tutti gli sport, puntando un'attenzione particolare su quelli che contribuiscono ad abbattere le discriminazioni di genere.

Per tanti anni alfiere della squadra, Enrico Pozzo, più volte campione italinano, insieme alla collega Federica Gatti - con la quale condivide ora il progetto di crescita della squadra femminile - ha spiegato il bello e la fatica di uno sport che insegna impegno, disciplina, concentrazione e che regala momenti meravigliosi. Con loro il presidente Gianluca Casalino, la vice Sanna, e Milly Cometti, direttore di Special Olympics Vercelli. E, sorpattutto, un gruppo di giovanissime atlete dell'agonistica che si sono già fatte apprezzare per il talento e le doti tecniche messe in campo.

«Dal 1978 - ha detto Casalino - lavoriamo con l’obiettivo di formare atleti per le squadre nazionali. Cerchiamo di trasmettere a bambini, adolescenti e adulti passione, impegno e sacrificio verso questo sport. Questa disciplina pretende tanto, per ambire a traguardi di alto livello, ma noi siamo orgogliosi delle nostre ragazze che sono brave in palestra, vanno bene a scuola, investono ore in viaggi e allenamenti».

«Come consigliera di Parità e referente del Nodo Antidiscriminazione della Provincia di Vercelli - ha aggiunto Lella Bassignana - mi occupo di contrastare le discriminazioni in tutti gli ambiti: lavorativo, sociale, scolastico, economico, sportivo. Tenuto conto che spesso anche chi pratica sport è vittima di stereotipi e di discriminazione, in accordo con il presidente Eraldo Botta, ho deciso di dare, non tanto agli atleti, bensì alla società un riconoscimento per l’impegno profuso negli anni per ottenere questi risultati. Libertas Ginnastica Vercelli lavora per la crescita dei giovani atleti dal punto di vista mentale. Oggi quindi vogliamo riconoscere il vostro impegno per il lavoro inclusivo che state portando avanti nei confronti dei ragazzi in un momento così difficile».


Casalino ha ricordato la prestigiosa storia della Libertas che, con la squadra maschile è sempre riuscita a restare in serie A (tra A1 e A2) vantando anche 3 titoli nazionali  vinti nel 2004, 2007 e 2014  e il progetto sul quale si sta lavorando oggi, per portare ai massimi livelli anche la formazione femminile. Parte integrante di questo lavoro, insieme a Pozzo, è l'istruttore federale Federica Gatti che fa parte dei quadri tecnici societari di Asd Libertas Ginnastica Vercelli. Un team e che si avvale della collaborazione di Barbara Bascetta (istruttore Federale) di Fabrizio Gasparetti e Matteo Facelli (Istruttori Regionali) entrambi con una lunga e titolata carriera di agonisti.
Mentre, in campo maschile, Andrea Sacchi Tecnico Nazionale e Direttore Tecnico della Società e Alberto Fornera, Istruttore Federale, formano l’ossatura tecnica della Società. In campo maschile oltre ai tecnici precedentemente citati, Igor Biletta (Istruttore Federale).

«E’ davvero importante - conclude Lella Bassignana - continuare a fare sport perché solo così riusciremo a superare questa situazione di estrema difficoltà che dura da quasi due anni e potremo continuare a trasmettere i valori della partecipazione, della passione, della condivisione e del volersi mettere in gioco ogni giorno. Lo sport ci insegna che dopo ogni caduta ci si rialza, è questo il grande messaggio che il mondo sportivo può dare alla nostra società».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore