/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2021, 15:33

Case popolari: con 750mila euro il Comune recupera un quarantina di alloggi inutilizzati

Gli appartamenti serviranno in prima battuta a ospitare le famiglie di Centro e Isola che devono traslocare per consentire gli interventi del Pinqua (programma innovativo nazionale qualità dell'abitare)

Case popolari: con 750mila euro il Comune recupera un quarantina di alloggi inutilizzati

Il Comune investe sull'edilizia residenziale pubblica e, attraverso un accordo quadro da 750mila euro, recupera una quarantina di case popolari, attualmente non assegnabili perché bisognose di interventi di manutenzione.

L'atto, approvato nei giorni scorsi, riguarda una serie di appartamenti che si trovano in diverse zone di Vercelli - via Pisa, via Pistoia, piazza Galilei, via Testi, tanto per fare qualche esempio - e che verranno resi disponibili in vista di una serie di importanti interventi sul patrimonio residenziale pubblico da effettuare attraverso i fondi del Piano sulla Qualità dell'Abitare.

«I progetti da 15 milioni per le case Atc dell'Isola e quello da 11 milioni per il Centro storico - spiega Massimo Simion, assessore ai Lavori Pubblici - prevedono tempistiche stringenti. In entrambi i casi sono previsti interventi di riqualificazione molto importanti e non compatibili con la presenza degli inquilini. Dunque, in prima battuta, gli alloggi che recuperiamo grazie a questo accordo quadro verranno destinati a ospitare le famiglie che oggi vivono in quegli stabili».

Il piano di interventi prevede la completa ristrutturazione e riqualificazione degli alloggi che si trovano nei palazzi tra via Dante e via Viotti, in centro storico, e l'abbattimento con successiva ricostruzione delle palazzine più degradate di via Egitto, al rione Isola. «La nuova disponibilità di alloggi - assicura il vicesindaco - ci permetterà di eseguire celermente i lavori garantendo una sistemazione adeguata e dignitosa alle famiglie che verranno trasferite».

Indicativamente si valuta di spendere tra i 13mila e il 16mila euro per alloggio, ciascuno dei quali ha ovviamente problematiche e interventi diversi. Per questo motivo, nell'accordo quadro, sono compresi lavori di lattoneria, muratura, rifacimento di pavimenti o servizi igienici, messa a norma degli impianti, lavori di manutenzione agli impianti idraulica ed elettrici, sistemazione di porte e finestre.

«Nell'intervento - aggiunge Simion - il Comune investe fondi propri ottenuti grazie al lavoro sulle alienazioni nell'area industriale portato avanti dal sindaco Andrea Corsaro e dall'assessore Luigi Michelini. Si tratta di un nuovo tassello di quel piano di investimenti sull'edilizia pubblica che, in questi due anni, abbiamo portato avanti con una certa continuità, ottenendo i fondi per ristrutturare le palazzine di via Natale Palli, avviando con Atc l'iter per il grande intervento di riqualificazione al Villaggio Concordia e ottenendo i fondi all'interno del piano sulla Qualità dell'Abitare».

A coordinare gli interventi di riqualificazione della quarantina di appartamenti individuati saranno i tecnici degli uffici comunali.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore