/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 26 novembre 2021, 17:55

"I canti della morte", sabato 4 dicembre a Stroppiana

Presentazione del libro di Luca Inglese

Luca Inglese

Luca Inglese

Dopo la forzata sospensione, riprendono le presentazioni degli autori presso la Biblioteca Civica di Stroppiana.

Il primo autore ospite di questo nuovo ciclo - sabato 4 dicembre 2021, ore 17 (muniti di green pass) - sarà Luca Inglese, che presenterà il suo terzo libro: “I Canti della Morte”.

Maddalena Cardano e Donatella Terzolo presenteranno l’evento e dialogheranno con l’autore.



Dalla quarta di copertina

Isola Rossa di Trinità d’Agultu e Vignola – Anno 1274 A.C.

Misteriose voci sembrano emergere, la notte e quando il vento soffia, dalle acque circostanti l’isola colorata di rosso come se l’avessero dipinta. Grida e suppliche di aiuto, come un richiamo al quale è impossibile non prestare attenzione. Inoltre e come se una maledizione aleggiasse nell’aria, storie di un’antica battaglia fra streghe e guerrieri, fra Cogas e soldati Shardana, appellandosi al bisogno di primeggiare gli uni sugli altri, narrano di un’epoca oscura. Di un periodo lungo il quale, mortali ed eroi, osarono sfidare i denti, gli artigli e la magia delle streghe vampiro.

Roma – Via dei Pannistesi – Anno 1938

Con l’approssimarsi del conflitto bellico e l’emanazione delle leggi razziali, un manipolo di occhialuti amanti della fisica tenta d’elaborare teorie d’ogni genere. E così discorrendo, insegue, fiducioso, un sogno chiamo energia. Nel bel mezzo di una guerra ormai pronta per esser servita, due geni in particolare: Erasmo Certi ed Ettore Magliana, amici ma contrapposti, acquistano credito. Il primo per un verso, il secondo per un altro, attraggono gli interessi e i piani delle due potenze ormai schierate: l’America e la Germania. Ciascuna, dal canto suo, avrebbe fatto di tutto pur di accaparrarsi quell’estro e ciò che si sarebbe ricavato al seguito: “L’atomica”. L’arma peggiore che il mondo potesse mai immaginare.

 

Porto di “La Spezia” – 8 settembre 1943

Ermenegildo Massa, Ammiraglio al comando della nave da guerra ormeggiata al porto della città; ricevendo l’ordine di salpare, apprende nel più totale caos un improvviso rovesciamento di fronte. L’Italia è ora alleata all’America, e a conti fatti, la Germania da sempre spalla e compagna in battaglia era diventata, ora e come d’incanto, la loro più acerrima nemica.

Nel mezzo del cammino e di un mondo apparentemente fatto solo per il dolore… il canto di una donna, aleggiando come una farfalla, sembra volare alto sino a sfiorare le nuvole. E così facendo, anestetizzando persino l’odio, mostra ciò che vi è riposto in fondo all’anima di tutti noi: l’Amore.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore