/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2021, 08:12

Associazione Carabinieri: il maresciallo Trapani confermato alla presidenza

Rinnovato il direttivo e tracciato un bilancio delle attività svolte nel settore del volontariato e della Protezione civile

Associazione Carabinieri: il maresciallo Trapani confermato alla presidenza

Il maresciallo Salvatore Trapani è stato confermato alla presidenza dell'Associazione Nazionale Carabinieri; suo vice Francesco Barillà; Salvatore Vitale sarà il fiduciario per la sede operativa di Trino. 

Sono state rinnovate le cariche della sezione di Vercelli dell'Associazione, fondata negli anni a cavallo delle due guerre e che raccoglie poco meno di 200 iscritti che prendono parte attivamente alle iniziative della sezione, sia per quello che riguarda gli aspetti legati all’associazionismo con iniziative assistenziali, culturali o ricreative, ma soprattutto con l'impegno costante nel volontariato.

Nei giorni scorsi l'assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio che a sua volta ha deliberato le nuove cariche in seno al sodalizio: per i prossimi cinque anni presidente è stato confermato il maresciallo Salvatore Trapani, mentre Francesco Barillà sarà il suo vice. Fanno parte del consiglio i soci Maurizio Balossino, Fauzio Benini, Enrico Gallo, Salvatore Giordano, Mariano Sorani, Gilberto Vercellotti e Salvatore Vitale a cui è stato affidato anche l'incarico di Fiduciario della sede operativa di Trino per il gruppo di volontariato. David Festa è segretario, Michele Catalano e Cosimo Meringolo revisori dei conti. 

Il neopresidente rieletto della Sezione, nel ringraziare i soci per la fiducia rinnovata, ha espresso la soddisfazione per le attività svolte, in particolare dal gruppo operativo di Trino, sia per quello che riguarda il volontariato sociale, con i numerosi servizi di assistenza ai cittadini presso scuole e parchi pubblici o in occasione di eventi e manifestazioni sportive, sia riguardo al Nucleo di Protezione Civile che ai piloti della squadra Droni che hanno preso parte con successo a diversi interventi ed esercitazioni di ricerca e soccorso. Confermato anche dal vice Franceco Barillà l’impegno a diversificare e ampliare le attività della sezione al fine di sempre meglio operare al servizio del prossimo mettendo a disposizione della collettività il proprio tempo e le proprie competenze con grande senso del dovere, spirito di servizio e vicinanza solidale, sentimenti che da oltre due secoli sono indissolubilmente legati alla figura del Carabiniere.  

Nell'occasione è stato anche presentato e distribuito il nuovo Calendario Storico dell'Arma dei Carabinieri che, pubblicato dal 1928 con un’unica interruzione dovuta al secondo conflitto mondiale, ha raggiunto quest'anno la tiratura record di ben un milione e 200mila copie ed è stato tradotto in nove lingue. 

A impreziosire l'edizione 2022 del calendario le tavole realizzate dall’artista Sandro Chia, uno dei principali esponenti della transavanguardia, accompagnate dagli intriganti testi di Carlo Lucarelli, famoso scrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo. Appeso di traverso con il tradizionale cordocino rosso-blu, il Calendario dei Carabinieri risulta essere un interprete, con le sue tavole e i suoi testi, delle vicende dell’Arma e, attraverso di essa, della Storia d’Italia. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore