/ Spettacoli

Spettacoli | 22 novembre 2021, 10:01

"Exhibition": con Cuocolo e Bosetti il teatro diventa un viaggio nell'arte

Trasferta al museo Borgogna per il secondo appuntamento della Stagione degli Anacoleti

Otto date per "Exhibition", nuova produzione firmata Cuocolo e Bosetti

Otto date per "Exhibition", nuova produzione firmata Cuocolo e Bosetti

Officina Anacoleti, con il secondo spettacolo della stagione 2021/2022 “Empátheia”, invita il proprio pubblico a intraprendere un altro viaggio, questa volta fisico, dinamico, introspettivo e letteralmente immerso nell’arte. La partnership inaugurata nella scorsa stagione tra gli Anacoleti e la compagnia Cuocolo/Bosetti si arricchisce quest’anno di una prestigiosa collaborazione con il Museo Borgogna di Vercelli, con l’obiettivo di associare la creatività teatrale e l’arte museale.

Grazie a questa occasione la rassegna “Empátheia” si fonde appunto con “L’arte si fa sentire” promossa dal Borgogna Lo spettacolo è altresì parte dei percorsi ascrivibili al progetto “Dedalo, volare sugli anni”, dedicato alla promozione della salute e della cultura per il benessere della persona, promosso dalla locale Azienda Sanitaria in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale e dell’Assessorato alle Politiche sociali Proprio nelle sale del Museo, dal 25 novembre attraverso 8 appuntamenti, la coppia teatrale Cuocolo/Bosetti accompagnerà gli spettatori nello spettacolo errante “Exhibition”, per la regia di Renato Cuocolo e con la presenza scenica dell’attrice Roberta Bosetti, la cui voce guiderà 25 spettatori alla volta in un viaggio introspettivo tra le opere d’arte esposte al Borgogna.

Pensato per i musei, “Exhibition” si interroga sulla natura dell’esibizione dell’arte. I visitatori/spettatori, muniti di radio guide, attraversano la galleria d’arte con le parole dell’attrice performer, che li condurrà in un’avventura fatta di immagini e parole, in cui autori, quadri e ricordi si incontrano per creare un museo interiore, in cui l’opera d’arte è l’esperienza della vita stessa. Lo spettacolo – senza alterare gli spazi esistenti ma anzi facendo proprio il senso di immutabilità che li caratterizza – opera un détournement del museo. Il risultato è la scoperta, dentro un luogo perfettamente reale, di un luogo nascosto, introspettivo e intimo, dove esistono sempre la possibilità di disorientarsi e la probabilità di perdersi. Perché attraversare un museo vuol dire sempre creare una propria mappa, una psicogeografia nella quale visto, conosciuto e vissuto si intrecciano. Un museo senza mura che lo trasforma da luogo di conservazione in un teatro di esperienze.

«Ci è sempre piaciuto guardare avanti – afferma la coppia - fare delle prove di futuro. Abbiamo immaginato un teatro da farsi dopo la catastrofe. Un teatro che rimetta in discussione la sua funzione, l'idea di comunità, le sue possibilità tecniche, la distanza tra attore e personaggio, la relazione tra realtà e finzione. Il teatro dovrà tornare ad essere essenziale».

Le date di "Exhibition" sono giovedì 25 novembre alle 17, venerdì 26 e sabato 27 novembre alle 21, domenica 28 novembre alle 17.30, giovedì 2 dicembre alle 17, venerdì 3 e sabato 4 dicembre alle 21, domenica 5 dicembre alle 17.30

Il costo dei biglietti è 16 euro e la prenotazione è obbligatoria telefonando ai numeri 389.2116858 – 335.5750907 oppure inviando una mail a spettacoli@anacoleti.org con indicazione dei nominativi dei partecipanti e della data prescelta. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore