/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 15 novembre 2021, 11:10

Il Südtirol non si ferma, il Renate insegue

Il commento del quattordicesimo turno del campionato di Serie C girone A

Il Südtirol non si ferma, il Renate insegue

Si è concluso il quattordicesimo turno del campionato di Serie C girone A. Allunga e scappa via la corazzata Südtirol, vince in rimonta l’Albinoleffe, convince il Renate e crolla in casa la Pro Vercelli di Mister Giuseppe Scienza (confermato poi ancora al timone della società vercellese in serata) e non si è giocato a Padova. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare i tabellini delle gare.

 

Le 9 gare da programma

Ad aprire le danze e battezzare la nuova giornata di campionato è stata l’importante vittoria, casalinga, del Mantova sulla Pro Sesto. A sbloccare e decidere il match è stata la rete di Matteo Gerbaudo che, al minuto 24, è riuscito a regalare il gol dei tre punti ai suoi. Dopo la vittoria, il Mantova vola a 14 punti e si colloca sedicesimo. La Pro Sesto, invece, resta ad 11 punti e chiude ultima. Pareggiano 1-1 Feralpisalò e Virtus Verona. A passare in vantaggio sono gli ospiti che, al minuto 42’, sbloccano la gara grazie a Pellacani. I padroni di casa accusano la botta ma riescono a reagire, nel finale, con Luca Miracoli che al minuto 81 trova la via del pari. Padroni di casa che, con 28 punti, si posizionano al terzo posto. Capitolo diverso per gli ospiti: 14 punti e diciassettesimo slot disponibile. Pareggiano 1-1 anche Fiorenzuola e Piacenza. Nel derby emiliano sono i padroni di casa a sbloccare la gara e passare in vantaggio grazie a Curraino al minuto 39. A pochi minuti di distanza dal gol Fiorini commette un’ingenuità: doppia ammonizione e padroni di casa in dieci. Gli ospiti ne approfittano ed al minuto 82, dal dischetto, pareggiano i conti grazie al solito Dubikas. Fiorenzuola che, co n16 punti, si colloca dodicesima. Piacenza che, con 17 punti, vola decimo.

 

Altro pareggio per 1-1 lo si vede nella gara tra Giana Erminio e Pergolettese. Sono gli ospiti, al minuto 31, a passare in vantaggio con Mattia Zennaro. I padroni di casa non vogliono uscire sconfitti ed al novantesimo pareggiano il risultato grazie alla rete di Caferri. 12 punti e penultima posizione in classifica per i padroni di casa, ospiti che con un punto in più (ovvero 13) si collocano diciottesimi. Vince in rimonta in trasferta la mina vagante Albinoleffe che supera per 2-3 il solido Lecco. A passare in vantaggio sono proprio gli ospiti grazie alla rete, nel primo tempo al minuto 26, di Galeandro. Nel secondo tempo il Lecco parte meglio e ribalta il risultato in meno di 10’ da inizio ripresa: Iocolano, dal dischetto, non sbaglia (minuto 54) e Zambataro (minuto 55) raddoppia e porta il Lecco in vantaggio. Quando però ormai sembra tutto deciso ecco che il giovane (classe 2003) Mohamed Ali Zoma sale in cattedra: al minuto 85 pareggia i conti ed allo scadere ribalta il risultato. Dopo la sconfitta i padroni di casa restano a 17 punti e trovano la nona posizione. Ospiti che, con 21 punti, volano al quinto slot disponibile. Perde in casa la Pro Vercelli contro il Legnago Salus per 0-1. A sbloccare e decidere la gara ci pensa Sgarbi che, al minuto 53, sfruttando un errore del centrocampista Awua, porta in vantaggio i suoi. Nonostante le critiche ed il brutto risultato Mister Scienza viene confermato al comando della società piemontese. Pro Vercelli che, però, trova la settima posizione e resta a 20 punti. Ospiti che, con 14 punti, si posizionano quindicesimi.

 

Vince e convince il Reante che affossa, e spazza via, la Pro Patria per 4-1. Le reti dei padroni di casa, due nel primo tempo e due nel secondo tempo, portano la firma di Jacopo Silva (minuto 17) e del solito Galuppini che, al minuto 33, sigla il raddoppio. Ad inizio ripresa gli ospiti provano a tornare in gara: Castelli, minuto 50, accorcia ma c’è poco da fare. La doccia gelata arriva al minuto 67 quando Marano sigla il 3-1. Le speranze degli si affievoliscono totalmente quando Maistrello, al minuto 72, cala il poker. Dopo questa bella vittoria i padroni di casa, con 29 punti, si collocano secondi. Capitolo diverso per gli ospiti che restano a 14 punti e trovano il quattordicesimo slot disponibile. Continua la marcia inarrestabile del Südtirol che vince, in trasfera, per 1-2, contro il meno attrezzato Seregno. A sbloccare il match è Rover che al minuto 27 porta in vantaggio gli ospiti. Il Seregno reagisce ad al minuto 35 pareggia i conti con Galeotafiore (espulso poi per doppio giallo a fine secondo tempo). Gli ospiti hanno un qualcosa in più ed al minuto 72, grazie d Odogwu, siglano il raddoppio e la rete del gol vittoria. I padroni di casa restano a quindi punti e si collocano tredicesimi. Sempre più primo il Sudtirol che si porta a 36 punti: +7 dal Renate ed, ipoteticamente, +6 dal Padova (se vincesse, il 1/12/21, la gara di recupero contro la Juventus U23).

Pareggiano 1-1 Triestina e Trento. Sono gli ospiti, al minuto 50, con Belcastro, a passare in vantaggio. Gli ospiti non ci stanno ed in pieno recupero, affidandosi all’intramontabile Bomber Litteri, conquistano il pareggio. Triestina che, con 20 punti, vola sesta in classifica. Trento che, con 16 punti, si posiziona undicesimo.

 

 

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore