/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 26 ottobre 2021, 08:00

Sinfonie d'Autunno: in biblioteca letture e laboratori per bambini e ragazzi

Sette appuntamenti per scoprire il mito, l'ecologia, la poesia, la letteratura in modo divertente

L'assessore Gianna Baucero

L'assessore Gianna Baucero

Sette appuntamenti - 4 laboratori e 3 letture animate - per scoprire il piacere della lettura e la magia della biblioteca: «Una scatola magica, un contenitore che riserva sempre incredibili sorprese al quale spesso, in questi lunghi mesi, abbiamo dovuto rinunciare», come ricorda l'assessore Gianna Baucero. "Sinfonie d'Autunno" è una rassegna che, dopo il primo appuntamento del 31 ottobre, animerà i mesi di novembre e dicembre, proponendo appuntamenti cuciti su misura per bambini e ragazzi.

Tutti gli appuntamenti in cartellone, rivolti a bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni, sono a ingresso libero e su prenotazione da comunicare all'indirizzo e-mail biblioteca.ragazzi@comune.vercelli.it. 

I laboratori artistici, a cura di Marisa Bazzano, debuttano domenica alle ore 17 con “Mostri & Co.”, un incontro di 3 ore destinato ai bambini a partire dai 5 anni: a lume di candela, nel perfetto clima di Halloween, bambini e ragazzi potranno creare mostri e mostriciattoli buffi, surreali, spaventosamente ridicoli, attraverso il disegno a occhi chiusi. Una tecnica mutuata dal “disegno automatico” del surrealista André Masson che promette di riservare sorprese e divertimento.

Sabato 14 novembre, dalle ore 15,30, è in programma “Esercizi di stile”, incontro di un'ora e mezza destinato a bambini e ragazzi:  partendo dai testi graficamente più significativi presenti in biblioteca, ci saranno esercizi incentrati sull’analisi stilistica degli apparati iconografici e successive sperimentazioni grafiche individuali collegate alle opere esaminate.

Sabato 20 novembre, dalle ore 15.30 incontro dedicato a “Il Gallo dei Venti”: il laboratorio consentirà ai bambini di realizzare sagome bidimensionali del gallo segnavento presente sulla Basilica di Sant’Andrea, che, per l’elegante forma stilizzata e lineare, si presta ad una serie di interessanti e fantasiose interpretazioni a collage con carte riciclate, texture, sezioni dipinte o disegnate, attraverso un linguaggio di tecniche miste e liberatorie.

Domenica 12  dicembre, dalle ore 15.30 “Un Presepe su misura”: nel corso dell'incontro, della durata di 3 ore, i bambini saranno impegnati nella realizzazione di un presepe contemporaneo tridimensionale di grande impatto scenografico, appositamente progettato per i locali della biblioteca, ambientato e dedicato interamente a Vercelli. L’installazione resterà esposta nella Sezione Ragazzi per tutto il periodo natalizio e sarà collocata in modo visibile anche per i passanti all’esterno.

Le letture animate, invece, sono a cura di La Nottola di Minerva che aveva già collaborato con successo durante il periodo di chiusura della biblioteca, realizzando incontri diffusi attraverso il web e molto apprezzati dalle scuole e dagli utenti vercellesi e non.

Il primo appuntamento è sabato 27 novembre alle 15,30 con Francesco Giorda e "Il pianeta lo salvo io!", un ingegnoso “manuale” indirizzato ai ragazzi, che suggerisce, divertendo, i modi possibili per contribuire concretamente alla salvaguardia del pianeta per sé e per le generazioni future. L'incontro dura un'ora ed è consigliato per bambini dagli 8 anni in poi.

Sabato  4 dicembre viaggio alla scoperta dell'Iliade con Crab Teatro: dalle 15,30 bambini e ragazzi potranno scoprire la mitologia greca attraverso un appuntamento pensato apposta per rendere attuale e coinvolgente la vicenda narrata da Omero.

Infine, sabato 11 dicembre alle 15,30 Faber Teater presenta "Il Fabbro delle parole", uno spettacolo-lettura che guarda alla letteratura e alla poesia, alla scoperta della natura e degli animali. Si alternano momenti di didattica, spettacolo e gioco corale. Una voce legge alcuni versi, li spiega, poi si rileggono i versi in coro. Si fa una semplice analisi del testo, si impara qualcosa sulle parole e la poesia. E quei versi vengono “messi in scena”, si trasformano in movimento, in danza, in azione, in gioco, prendono vita.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore