/ Attualità

Attualità | 20 ottobre 2021, 08:19

Progetto da 3 milioni di euro: nuova vita per ex Enal e cinema Astra - FOTO

Dalla giunta via libera al progetto esecutivo: la vecchia sala diventerà il secondo teatro cittadino. Inizio dei lavori nel 2022

Progetto da 3 milioni di euro: nuova vita per ex Enal e cinema Astra - FOTO

Con un intervento da oltre 3 milioni di euro il Comune va a completare il recupero del complesso storico dell'ex Enal e dell'ex cinema Astra, che diventerà il secondo teatro cittadino: uno spazio per spettacoli e manifestazioni che andrà ad alleggerire il carico sul Teatro Civico, offrendo, tra l'altro, ampia possibilità di parcheggio nella vicina piazza Cesare Battisti.

La giunta comunale, su proposta dell'assessore ai Lavori Pubblici Massimo Simion, ha approvato in questi giorni il progetto esecutivo dell'intervento che viene finanziato attraverso il mutuo a tasso zero concesso al Comune dall'Istituto per il Credito Sportivo nell'ambito del Bando "Cultura missione Comune".

Il progetto, redatto dallo studio Villani, va anche a completare il recupero della parte storica dell'ex Dopolavoro con il restauro della pavimentazione e degli affreschi di Francesco Rinone, la sistemazione dell’area esterna e del muro di cinta. Per la struttura - che un tempo doveva diventare la Risoteca del vercellese e che poi è stata invano offerta per progetti culturali e produttivi di proposta privata - si preannuncia dunque un futuro come spazio culturale tutto da re-inventare. 

Ben definito, invece, il futuro dell'ex Cinema Astra, chiuso da oltre 15 anni, per il quale sono previsti importanti lavori: si interverrà sullo scalone, sulle luci, sulla sala principale, sulle poltroncine e sulla fossa per l’orchestra, sulla cabina di proiezione. Un restyling completo per uno spazio di grandi dimensioni che potrà diventare la seconda sala per capienza dopo il Civico.

Completata tutta la parte progettuale e di accensione del mutuo, la previsione è che gli interventi di recupero possano partire entro la prossima primavera.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore