/ Attualità

Attualità | 20 ottobre 2021, 12:22

La residenza universitaria apre anche agli allievi Vigili del Fuoco

Parte degli spazi di via Quintino Sella verranno adibiti a foresteria per il personale in trasferta

La residenza universitaria apre anche agli allievi Vigili del Fuoco

Grazie a un accordo sottoscritto tra Edisu Piemonte e il Comando dei Vigili del fuoco di Vercelli e licenziato nell’ultima seduta del Consiglio di Amministrazione dell’Ente, le due istituzioni pubbliche potranno dare una risposta concreta all’esigenza di ospitalità. 

L’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario del Piemonte, che nella città di Vercelli può contare su ben due strutture residenziali con circa 50 posti letto ciascuna, sovente trova grande difficoltà ad assegnare la totalità degli alloggi disponibili agli e alle aventi diritto in graduatoria di merito, perché - in controtendenza rispetto alle altre città universitarie regionali - l’offerta di alloggio supera la domanda. Oltre il trenta per cento dei posti letto resta, quindi, inutilizzato. 

Per contro, il personale e in special modo gli allievi e allieve del Comando dei Vigili del Fuoco di Vercelli, fino ad oggi hanno trovato altrettante difficoltà a reperire strutture a uso foresteria per alloggiare durante i periodi di trasferimento. 

Con la sottoscrizione dell’accordo, a firma della direttrice generale di Edisu Piemonte, Donatella D’Amico, e del Comandante dei Vigili del Fuoco di Vercelli, Ciro Bolognese, l’Ente regionale destinerà circa trenta posti letto al personale e agli allievi/e del Corpo, salvo diverse necessità legate alle graduatorie di merito che mantengono la precedenza nell’assegnazione degli alloggi. 

La struttura individuata per accogliere i vigili del fuoco sarà la Residenza in via Quintino Sella al civico 5 a Vercelli che attualmente è suddivisa in quattro singole, ulteriori quattro singole per ospiti diversamente abili e venti camere doppie, tutte dotate di bagno con doccia e servizi comuni. 

L’assegnazione al personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dei posti letto rimasti inutilizzati contribuirà - si legge nell’accordo - “al benessere del personale e comporterà anche un beneficio economico per l’Edisu”.

Tali posti letto, infatti, saranno offerti dall’ente a titolo oneroso, anche se ad un prezzo agevolato rispetto ai valori attuali di mercato.

La gestione delle richieste, la tipologia di posti letto, la durata dell’assegnazione, le condizioni d’uso e la regolazione dei rapporti giuridici ed economici con il personale del Corpo dei Vigili del Fuoco saranno gestite direttamente dall’Edisu senza alcun intervento e onere del Comando Provinciale di Vercelli. 

«Con questo accordo dimostriamo che quando le istituzioni pubbliche di un territorio si aprono al dialogo e al confronto - sottolinea il presidente di Edisu Piemonte, Alessandro Ciro Sciretti - si possono trovare soluzioni immediate ad esigenze comuni che permettano di ottimizzare risorse, in questo caso umane, economiche e immobiliari per metterle al servizio della collettività. Inoltre, questa occasione offre una grande possibilità ai nostri studenti e studentesse: quella di conoscere da vicino e condividere la residenza e i suoi spazi comuni con uomini e donne che hanno scelto di mettersi al servizio della sicurezza pubblica. Credo che questo possa solo rappresentare una grande occasione di crescita per tutti»

«L’accordo consentirà di dare un supporto al personale del Corpo Nazionale assegnato o trasferito nella provincia di Vercelli – dice il Comandante dei Vigili del Fuoco Ciro Bolognese – ed è frutto di una collaborazione inter istituzionale che si è concretizzata molto rapidamente, per la quale ringrazio Edisu».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore