/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 19 ottobre 2021, 09:50

Allunga il Padova, la Feralpi accorcia sul Südtirol

Il commento della giornata del campionato di Serie C girone A

Allunga il Padova, la Feralpi accorcia sul Südtirol

Si è concluso il nono turno del girone d’andata del campionato di Serie C girone A. Anche in quest’occasione le emozioni non sono mancate: riprende il percorso - dopo un piccolo stop – il Padova, vince la Juventus U23, la Feralpi affossa il Legnago, crolla l’Albinoleffe e la Pro Vercelli si fa rimontare in pochi minuti dal Renate. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare la giornata.

 

Le dieci del girone

Ad aprire le danze è stato il pareggio, a reti bianche, tra Pro Patria e la corazzata Südtirol: al termine dei 90’ regolamentari i padroni di casa, con 9 punti, si posizionano quattordicesimi. Capitolo diverso per gli ospiti che – grazie all’ottavo risultato utile consecutivo (con una gara da recuperare) – volano a 18 punti e si collocano secondi. Vince in casa di misura, per 1-0, la Triestina contro il Fiorenzuola: è Giuseppe De Luca, al minuto 83, a decidere l’incontro. I padroni di casa, dopo la terza vittoria stagionale, volano a 12 punti e trovano la decima posizione. Ospiti, invece, che restano fermi ad otto punti: diciottesimo posto e +2 sulla definitiva retrocessione. È un fiume in piena la Feralpisalò: spazzato via il Legnago Salus con cinque reti. A Pisano bastano 5’ per portare i padroni di casa in vantaggio, Burić sigla il pareggio – minuto 7’ – ma non basta: l’ex Pro Luppi, al minuto 27, porta nuovamente avanti la Feralpi. Il gol del 3-1 arriva al minuto 41 con Corradi ma non basta: Bacchetti, al minuto 66, cala il poker e Guerra (5 minuti dopo) cala la “manita” e sigla il definitivo 5-1. I padroni di casa trovano la terza posizione e conquistano 17 punti, capitolo diverso per gli ospiti che con 8 punti restano sedicesimi.

 

Pareggiano 1-1 Giana Erminio e Virtus Verona: a sbloccare il match sono gli ospiti, al minuto numero 7, con Pittarello. Rispondono presente i padroni di casa che, al minuto numero 36, con Tremolada, acciuffano il pareggio. I lombardi, con 9 punti, si collocano tredicesimi. Ospiti che, seppur con sei pareggi totali, non riescono a trovare la prima vittoria stagionale: penultimo posto e stessi punti della Pro Sesto (ultima in classifica). Vince in rimonta la Juventus U23 che di misura, per 2-1, supera lo spigoloso Seregno. A passare in vantaggio sono proprio gli ospiti che con Borghese, ex difensore centrale della Pro Vercelli, al terzo minuto, riescono a superare Garofani. La formazione di Mister Zauli reagisce e dopo 38’ acciuffa il pareggio con Sekulov. Gli ospiti hanno, al minuto 62, l’occasione per passare nuovamente in vantaggio: Cernigoi, però, dal dischetto non è freddo ed i bianconeri ringraziano; 10’ dopo l’errore dal discetto ci pensa nuovamente Sekulov: gol del raddoppio e quarta vittoria stagionale. Padroni di casa che, con 12 punti, conquistano l’ottava posizione. Resta a quota 9 il Seregno che, in totale tranquillità, conquista la dodicesima posizione.

Pareggiano 1-1 Mantova ed il più attrezzato Lecco. A passare in vantaggio sono proprio gli ospiti che con Bomber Ganz – al minuto 77 – sbloccano la gara. Guccione, esterno destro dei padron idi casa, trova il modo (minuto 85) di superare Pissardo e pareggia i conti: sesto pareggio dei padroni di casa che – con 9 punti – si collocano undicesimi. Nonostante il pareggio gli ospiti, con ben 16 punti, si posizionano al quinto posto in classifica (a due distanze dal Südtirol seconda).

 

Riprende la marcia vittoriosa la capolista Padova che supera in casa per 2-1 il Trento: Chiricò ci mette meno di 180 secondi a trovare il gol del vantaggio e Ronaldo, al minuto 61, raddoppia. Nel finale Carini – al minuto 91 – sigla il gol della bandiera per gli ospiti. I padroni di casa volano – in solitaria – a 22 punti ed allungano sulla seconda. Il Trento, nonostante la sconfitta, resta a 12 punti al nono posto in classifica. Esce clamorosamente sconfitta, in trasferta, la mina vagante Albinoleffe contro la Pergolettese: ai padroni di casa basta un penalty ben eseguito da Varas (minuto 55) per ottenere la seconda vittoria stagionale. La Pergolettese, infatti, con 8 punti, si colloca diciassettesima. Nonostante il piccolo stop l’Albinoleffe, con 16 punti, si colloca al sesto slot disponibile.

 

Esce sconfitto il Piacenza che, in casa, per 1-2, vede arrendersi alla Pro Sesto: sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio: Capelli (minuto 12) sblocca il match e Gattoni, al minuto 28, raddoppia. Allo scadere del primo tempo Codromaz accorcia ma non basta: per i padroni di casa, complice l’espulsione di Cesarini (minuto 76), non c’è altro da fare se non trovare la quindicesima posizione in classifica con 8 punti. Gli ospiti, dopo la prima vittoria stagionale, restano ultimi ma salgono a quota 6. Chiude la giornata il rocambolesco pareggio tra Renate e Pro Vercelli per 2-2. Sono proprio gli ospiti a sbloccare la gara e tenere botta per la prima ora di gioco: Bunino dopo 3’ trova il gol del vantaggio e Comi, sugli sviluppi di un corner, raddoppia di testa (minuto 13). Gli ospiti sembrano gestire alla perfezione il match quando, complice una leggerezza di Vitale, Galuppini – con una magia al minuto 69 – riapre la gara. Il fantasista dei padroni di casa è in serata e su punizione, a cinque dalla fine, complice non la miglior lettura del portiere Tintori, sigla il gol del pareggio. Renate che, con 17 punti, trova la quarta posizione in classifica. Capitolo diverso per gli ospiti che sembrano non più in grado di gettarsi il momento complicato alle spalle: settima posizione e 15 punti totali.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore