/ Politica

Politica | 10 ottobre 2021, 16:58

Locarni: «Aumentare la durata del tampone per non mandare in crisi il sistema Italia»

In vista dell'entrata in vigore del green pass obbligatorio, il presidente del Consiglio comunale chiede di coniugare misure anti covid e attenzione al diritto al lavoro

Locarni: «Aumentare la durata del tampone per non mandare in crisi il sistema Italia»

«Condanna per coloro che si sono macchiati di devastazione ed attacchi fuori da ogni logica» per le devastazioni seguite alla manifestazione no pass di Roma. Ma anche un riflessione su un tema, quello del green pass obbligatorio, che rischia di mandare in crisi il sistema Italia. 

«Occorre pensare a uno spostamento temporale dei tamponi per tutti coloro che dal 15 ottobre dovranno, nella più classica normalità, andare a lavorare - rileva Giancarlo Locarni, presidente del Consiglio comunale -. Si stimano in quasi mezzo milione i piemontesi in età lavorativa non vaccinati, oltre a coloro che non vogliono sottoporsi alla vaccinazione vi sono coloro che non possono. Non è una linea di supporto ai cosiddetti no vax ma una linea di buonsenso dettata dalle difficoltà oggettive che si riscontreranno nelle 48 ore da un tampone all’altro».

Così, sposando la linea già tracciata dal leader leghista Matteo Salvini, Locarni rileva come «Il traguardo temporale delle 72 ore, come richiesto da alcuni governatori di Regione ed alcune forze politiche, rimane una soluzione da dover perorare in tutte le sedi istituzionali. Basta dialogare con piccoli e medi imprenditori per capire tale necessità. La ripresa economica passa anche da questo, non si può rischiare in maniera miope di avere persone che non potranno recarsi sul posto di lavoro. Oltre a ledere un diritto fondamentale si rischierebbe di ledere una ripresa reale del mondo economico. Quel mondo fatto da migliaia e migliaia di piccole e medie imprese, su cui gravitano altrettante migliaia di famiglie e che a tutti gli effetti restano la vera spina dorsale del Paese».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore