/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 09 ottobre 2021, 18:15

Pagelle della Pro (contro il FeralpiSalò)

Proprio poche le prestazioni positive

Capitan Masi

Capitan Masi

TINTORI: 5
Ha delle responsabilità sul primo gol. Detto questo: un giudizio definitivo, e negativo, sarebbe prematuro. Sicuramente sa di essere un osservato speciale. Prima ancora che il campionato iniziasse in troppi lo hanno definito “non all'altezza”. Non aiuta, questo.

 

CRISTINI: 5,5
Non gioca malaccio, non emerge.

 

MASI: 5,5
Il primo gol del Faralpi – certo che sì – arriva da un suo errore. Se sbagli un passaggio e non succede niente, magari la passi liscia, se invece gli avversari segnano, sai che verrai linciato. Sta di fatto che su otto partite Masi di errori, quando si trattava di far ripartire la squadra, ne ha commessi poco. E come difensore centrale il suo apporto è sempre prezioso.

 

AURILETTO: 6

Grinta e corsa.

 

CLEMENTE: 6,5

Il migliore nel primo tempo. Un giocatore recuperato (e nel quale Scienza crede). Unica lieta novella della giornata.

 

ERRADI: 5,5

Scienza lo preferisce ad Emmanuello. Fa la sua partita, senza mai brillare.

 

AWUA: 6,5

Bella gara, o meglio: la solita bella gara del bravo centrocampista. Unica macchia l'espulsione. Contro il Renate la sua assenza peserà.

 

VITALE: 5,5

Ha tecnica, visione di gioco, un gran sinistro. Ma da lui ci si attende qualcosa di più. Anzi no: molto di più.

 

IEZZI: 6

Forse il giocatore che corre di più. Tanti recuperi, tanti chilometri macinati. Pochi cross, però.

 

ROLANDO: 5

Evanescente.

 

COMI: 5,5

Fa poco, ma è servito poco. In area avversaria, comunque, la sua presenza c'è, sempre. Soprattutto nella palle alte.

 

EMMANUELLO: 5

Dov'è finito il giocatore che, l'anno scorso, ma anche con Longo in B, faceva incetta di applausi? Probabilmente ha bisogno di ricaricarsi.

 

BRUZZANITI: 5

Giocatore di belle speranze, è, tra gli esterni a disposizione del tecnico, il giocatore più dotato (insieme a Gatto) del guizzo finale, con uomo dribblato e cross. Oggi, ma non solo oggi, non pervenuto.

 

BUNINO: 5
Si vede poco e fa poco.

 

RIZZO: 5

Continua a essere un oggetto misterioso.

 

DELLA MORTE: 6

Davanti (nel modulo 3-4-3 disegnato da Scienza) è l'unico che crea un po' di vivacità.

 

SCIENZA: 5,5

Dopo le prime quattro gare da incorniciare, quattro partite da dimenticare, soprattutto in termini numerici: mezzo punto a gara. La partita contro il FeralpiSalò, però, Scienza l'aveva preparata bene. Nei primi 18 minuti si è sono viste una buona Pro Vercelli, un buon possesso palla e una forma dei singoli giocatori che faceva faceva pensare che le scelte della formazione fossero azzeccate. Probabilmente lo erano, ma sotto di un gol la Pro Vercelli non è stata in grado di reagire. Sul banco degli imputati, parte della tifoseria mette il tecnico e il portiere. Eppure la Pro Vercelli non è sta male in classifica e ha tutte le carte in regola per riprendersi. Una Pro Vercelli che un po' in crisi lo è certo, ma fare drammi non serve e, soprattutto, non serve.

 

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore