/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 04 ottobre 2021, 11:38

Padova e Südtirol fanno un campionato a parte? Ma occhio all’Albinoleffe

Il commento della settima giornata del campionato di Serie C girone A

Padova e Südtirol fanno un campionato a parte? Ma occhio all’Albinoleffe

Si è conclusa la settima giornata del campionato di Serie C girone A. Il turno, giocato in contemporanea nel pomeriggio di domenica 3 ottobre, ha riservato diverse sorprese: pareggia il Padova, vince il Südtirol in trasferta contro la Pro Vercelli e si candida tra le favorite, vince l’Albinoleffe, crolla il Lecco e la Juventus torna a vincere. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare la giornata.

 

Le dieci di domenica

Le dieci gare di campionato si sono giocate in contemporanea a partire dalle 14.30 di domenica. La prima sfida ha visto la Pro Patria vincere, in casa per 1-0, contro la Virtus Verona. Il gol dei tre punti porta la firma, al minuto 44, di Pierozzi. I padroni di casa collezionano la seconda vittoria stagionale e salgono a quota 7 punti, trovando la sedicesima posizione in classifica. Capitolo diverso per gli ospiti che, dopo la terza sconfitta, restano a quattro punti e penultimi in campionato.
Pareggiano per 1-1 Feralpisalò e Pro Sesto: le due reti, entrambe nel finale, portano la firma di Di Molfetta (86’ a favore dei padroni di casa) e Capogna (minuto 96, dal dischetto del rigore) che sigla – in extremis – il gol del pari. Nonostante il pareggio prosegue il buon momento della Feralpi che, con 11 punti, acciuffa il settimo posto in classifica. Gli ospiti trovano il secondo punto stagionale ma restano, in solitaria, all’ultimo posto disponibile.
Vince di misura la Fiorenzuola che, in casa, supera il Lecco per 2-1. A passare in vantaggio sono gli ospiti con Enrici al venticinquesimo. I padroni di casa reagiscono e trovano la rete del momentaneo pareggio al 45esimo con Bruschi. È però dagli undici metri che Tommasini è glaciale e al minuto 82 regala tre preziosissimi punti ai suoi. Gli emiliani conquistano l’ottavo punto stagionale e si collocano tredicesimi, restano a 12 punti gli ospiti che equivalgono alla sesta posizione in classifica.

 

È il Legnago Salus, in trasferta, ad uscire vittorioso per 0-1 nella difficile gara salvezza contro la Giana Erminio. È Burić, a metà del primo tempo, a realizzare la rete della prima vittoria ospite. La Giana, nonostante la sconfitta, resta a 7 punti e trova la quindicesima posizione. Gli ospiti, dopo i tre punti, salgono a quota 5 e centrano il diciottesimo slot.
Vince in trasferta la Juventus U23 che grazie ad una singola rete supera il Mantova. Il gol vittoria, arrivato al minuto 57, porta la firma di Miretti: il centrocampista bianconero, bravo dopo aver fallito il penalty, è stato lesto ed ha insaccato il gol vittoria. Restano a 7 punti e trovano il quattordicesimo slot i padroni di casa, i bianconeri invece ottengono il nono punto in stagione e si collocano noni in classifica.
Contro ogni previsione la corazzata Padova smette di vincere. In casa, contro il Seregno, il tabellino finale dice 1-1 tra veneti e brianzoli. Sono i padroni di casa, con Santini, al minuto 13, a passare in vantaggio. Il sette su sette sembra servito ma Cocco, ad un minuto dall’ottantesimo, mette i bastoni tra le ruote e sigla il gol del primo pareggio ospite: il Padova, seppur primo in solitaria, ottiene 19 punti. Gli ospiti volano decimi con un totale di otto punti in classifica.

Finisce in pareggio per 2-2 la gara tra Pergolettese e Piacenza: a passare sul doppio vantaggio sono i ragazzi di Mister Scazzola che, con Corbari al minuto 8, sbloccano il match. Il raddoppio porta, al minuto 39, la firma di Dubickas. Quando la gara sembra essere orami indirizzata ci pensa Varas che, dal dischetto al minuto 68, riapre i giochi. Nel finale è il penalty realizzato da Scardina(al novantesimo) a siglare il definitivo pareggio. Salgono a quota 5 punti e padroni di casa che raggiungono la diciassettesima posizione. Ospiti che, con otto punti, trovano il dodicesimo posto in classifica.
Vince e convince in trasferta la corazzata Südtirol che con due reti spazza via la Pro Vercelli di Mister Scienza. Seppur con numerose assenze i padroni di casa non vogliono parlare di alibi per la sconfitta che porta le firme di Malomo (minuto 43) e Fischnaller (minuto 83). Trovano il quarto posto, e la prima sconfitta stagionale, le Bianche Casacche che restano ferme a 14 punti. Gli ospiti, unica realtà a provare a tenere il passo del Padova, volano al secondo posto – in condivisione con l’Albinoleffe – e conquistano 16 punti.ma devono recupepare una gara.

Vince e convince il Renate che spazza via con quattro reti il Trento. Galuppini, al minuto 31, apre le danze. Silva raddoppia cinque minuti dopo ed ancora Galuppini, al minuto 41, cala la doppietta e realizza il momentaneo 3-0. A calare definitivamente il poker è Rossetti che, al minuto 67, spazza via definitivamente gli ospiti. Volano al quinto posto con 13 punti i padroni di casa, gli ospiti – nonostante la pesante sconfitta – restano ottavi con nove punti a disposizione. A chiudere la giornata è stata l’importante vittoria della mina vagante Albinoleffe che, in trasferta contro la Triestina, esce vittoriosa per 2-3. Sono proprio i lombardi, al minuto 14, con Ravasio a passare in vantaggio. La Triestina risponde presente e con Natalucci, al minuto 24, pareggia i conti. Tornano nuovamente in vantaggio gli ospiti che con il solito Manconi, dal dischetto, realizzano la seconda rete che equivale al secondo vantaggio. Reagiscono benissimo ancora una volta i padroni di casa che, al minuto 85, con Litteri siglano quello che sembra essere il definitivo pareggio. Ma cosi non è: Poletti, al novantesimo, sigla la terza rete per gli ospiti. Non c’è più tempo per recuperare e gli ospiti volano al terzo posto con 16 punti. Padroni di casa che, nonostante la terza sconfitta stagionale, restano a quota 8 punti e centrano l’undicesimo slot disponibile.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore