/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 30 settembre 2021, 10:39

La “Belva” Ceravolo ha ancora fame

Il commento della sesta giornata del campionato di Serie C girone A

La “Belva” Ceravolo ha ancora fame

Si è chiusa la sesta giornata, giocato interamente nel turno infrasettimanale di mercoledì 29 settembre, del campionato di Serie C girone A. La “Belva” Ceravolo, cosi chiamato dai tifosi, ha regalato la sesta vittoria di fila alla corazzata Padova. Secondo pareggio di fila per la Pro Vercelli, crolla la Juventus U23, Feralpisalò e Südtirol macinano punti ed il Seregno affossa la Pergolettese. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare la giornata.

 

Il Padova è inarrestabile?

Ad aprire le danze della giornata, alle ore 17.30, sono state le gare casalinghe di Juventus U23 e Virtus Verona. I bianconeri escono sconfitti per 0-1 dalla gara contro la meno attrezzata, ma imprevedibile, Giana Erminio. Il gol vittoria porta la firma del subentrato Daniele Pinto al minuto 78 dell’incontro. Al termine della gara, i padroni di casa si collocano al quattordicesimo posto con un misero bottino di sei punti. Gli ospiti, invece, dopo la seconda vittoria stagionale, sorpassano i bianconeri e – con 7 punti – centrano l’undicesima posizione in classifica. Pareggiano 2-2 Virtus Verona e Pro Vercelli: i padroni di casa passano in vantaggio, dopo la realizzazione di un calcio di rigore, al minuto 14 grazie a Danti. La Pro di Mister Scienza non si arrende e, con Auriletto, acciuffa il pareggio al minuto 23. I padroni di casa però sono più aggressivi nel primo tempo e, al minuto 35, tornano in vantaggi grazie a Tronchin. La Pro scende in campo nel secondo tempo con un’altra identità e Mattia Vitale al minuto 71, dopo un tiro preciso dalla distanza, regala la rete del pareggio: ennesimo risultato utile per i Bianchi che, con 14 punti, riacciuffano la seconda posizione. I padroni di casa afferrano il quarto pareggio e si portano a 4 punti, collocandosi sedicesimi. Vince anche il Lecco per 3-0 contro la Pro Patria: Masini, dopo nemmeno 120 secondi, sblocca il match. Nel finale di gara Giudici (89’) sigla il raddoppio e Kraja, al novantesimo, chiude definitivamente i giochi. Il Lecco vola a quota 12 e si colloca quinto, momento no per la Pro Patria che resta a quota 4 punti al terzultimo posto disponibile in classifica.

 

Perde di misura la Pro Sesto in casa contro la Triestina: 0-1 il finale della gara giocata allo stadio Breda di Sesto San Giovanni. È Procaccio, al secondo minuto di gioco, a decidere la gara con la sua zampata vincente. I lombardi, con un solo punto conquistato, restano ultimi in classifica. Gli ospiti, dopo la seconda vittoria stagionale, volano ad 8 punti e scalano la classifica centrando il nono slot.

Continua il momento d’oro del Südtirol che spazza via per 2-0 il Renate. Broh, al minuto 23, sigla la rete del vantaggio e realizza la doppietta – del definitivo 2-0 – al minuto 49. I padroni di casa volano a 13 punti e conquistano terza posizione. Gli ospiti, nonostante la sconfitta, restano a quota 10 punti trovando il settimo slot. Vince e convince la corazzata Padova che, in rimonta, grazie all’esperto Ceravolo, distrugge i sogni di gloria della Fiorenzuola. Sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio al minuto 37 con Luca Ferri. I padroni di casa, forti del proprio pubblico e dell’infinta qualità a disposizione, si affidano all’esperienza di Fabio Ceravolo (il quale non delude): pareggio della “Belva” al minuto 55 e sorpasso, dal dischetto, al minuto 80, che porta sempre la firma dell’attaccante di Locri. Volano a 18 punti i padroni di casa che mantengono saldamente il comando, restano a 5 punti gli ospiti che equivale al quindicesimo posto in classifica.

 

Finisce in pareggio per 2-2 anche la gara tra Trento e Mantova. I padroni di casa si portano sul doppio vantaggio (autogol di Tosi al minuto 7 e zampata vincete di Pasquato al minuto 10) ma non basta: Milillo accorcia nel finale di primo tempo e Barbuti, su autogol, sigla il definitivo pareggio. I padroni di casa volano a 9 punti e conquistano l’ottava posizione, ospiti arrivano a quota 7 e si collocano decimi (in piena corsa Playoff). Esce sconfitta per 0-1 la mina vagante Albinoleffe contro la Feralpisalò: la rete (48’) dei tre punti porta la firma dell’ex Pro Vercelli e Verona Davide Luppi. Restano a 13 punti, e quarti in classifica, i padroni di casa. Dopo questa vittoria importante contro un avversario ostico, la Feralpisalò raccoglie 10 punti totali e conquista la sesta posizione.

 

Vince di misura, per 1-0, il Piacenza di Mister Scazzola contro il Legnago Salus: Cesarini, dal dischetto al minuto 16, permette ai suoi di conquistare la prima vittoria stagionale portando i suoi al tredicesimo posto in classifica con un totale di 7 punti. Resta a soli 2 punti, ed al diciannovesimo posto, il Legnano Salus. A chiudere la giornata è stata la roboante e meritata vittoria per 5-0 del Seregno contro la Pergolettese. Al minuto 14 Gemigani apre le marcature, Cerigoi raddoppia al minuto 41, Signorile sigla il 3-0 al minuto 51, l’esperto Cocco serve il poker al minuto 62 ed ancora Cernigoi, autore di una preziosa doppietta, al minuto 70 cala il sipario sull’incontro. I padroni di casa volano a quota 7 punti raggiungendo il dodicesimo slot, resta a 4 punti la Pergolettese che si colloca diciassettesima.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore