/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 26 settembre 2021, 17:02

Pagelle della Pro (vista contro il Trento)

Comi: gol pesante e bella prova

Comi, secondo centro stagionale

Comi, secondo centro stagionale

TINTORI: 6

Se la palla del primo rigore non fosse uscita lui l'avrebbe presa. Per il resto disoccupato (eccezion fatta per una bella uscita su corner, nei primi minuti).

CRISTINI: 6,5

Uno dei migliori. Attento a difendere, si spinge spesso anche davanti, per dar man forte alla catena di destra (Bruzzaniti più Belardinelli) oggi piuttosto moscia.

MASI: 5,5

Rigori a parte (ci sta che un difensore ne provochi; il secondo, poi, mica c'era) non ha brillato né nell'opporsi alla ripartenze avversarie né in fase di impostazione. Ha dato l'anima, come sempre.

CAROSSO: 5,5

A volte bene, a volte commette qualche ingenuità.

BRUZZANITI: 5,5
Parte bene, anzi benissimo. Crossa di destro, di mancino, crosserebbe anche con il naso. Nei minuti giocati della ripresa va in confusione.

VITALE: 6

Parte bene, poi si perde un po'.

AWUA: ng.

Dopo l'infortunio ha stretto i denti ma poi si è arreso. Alla prossima (speriamo presto).

BELARDINELLI: 5,5

Qualche spunto nel contesto di una prestazione tutto sommato anonima. Ha cercato, più volte, lo spunto, l'invenzione, ma invano.

CRIALESE: 5,5

Ha un gran bel sinistro. Pennella molto bene (più dalla tre quarti che dal fondo, per la verità) per gli attaccanti. Ma incide poco, troppo poco, anche lui.

ROLANDO: 5,5

Non avesse sbagliato il rigore sarebbe da sette. Bella partita, ottimi spunti. Ma il rigore l'ha battuto male, tanto male.

COMI: 7

Sempre presente le poche volte che gli arrivano palloni giocabili. Il suo bel colpo di testa (su angolo “delizioso” di Rolando) ci ha messo la classica pezza su una partita strana, difficile.

EMMANUELLO: 6

Buona prova, di carattere.

DELLA MORTE: 6
Niente male, nell'inedito ruolo di quinto di centrocampo.

RIZZO: 5,5
Bella partenza e poco più.

BUNINO: 6
Si fa valere in area di rigore.

CLEMENTE: 5,5

Ancora fuori forma. Non è insomma il giocatorte ammirato l'anno scorso.

 

SCIENZA: 6

Sapeva – e lo ha dichiarato - che il Trento chiude bene gli spazi dietro e davanti ha attaccanti pericolosi nelle ripartenze. Per la prima volta, la prestazione di alcuni singoli è stata un po' al di sotto di quelle precedenti. Ci sta. Lui, comunque, non aveva altre scelte.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore