/ Cronaca

Cronaca | 24 settembre 2021, 15:23

«Mattarella traditore»: condanna unanime e indagini a Gattinara

Messaggi di sdegno dall'amministrazione comunale e dalle forze politiche

«Mattarella traditore»: condanna unanime e indagini a Gattinara

Indignazione bipartisan, a Gattinara, per l'affissione - avvenuta abusivamente e nottetempo - di manifesti offensivi nei confronti del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

A segnalare l'accaduto il sindaco della cittadina, Daniele Baglione che ha ovviamente interessato le forze dell'ordine: «Questa mattina in alcune zone della nostra città sono comparsi questi manifesti - segnala Baglione - Il senso dello Stato è ciò che unisce il nostro Paese e le nostre Comunità e lo Stato siamo prima di tutto Noi. Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l'unità nazionale. Non sappiamo, per ora, chi abbia affisso questi manifesti e chi possa pensare di scrivere certe cose e compiere certi comportamenti. Di certo chiunque sia stato ha commesso un reato molto grave e non ha offeso soltanto il Presidente Sergio Mattarella, a cui va tutta la mia personale solidarietà e quella di tutta la nostra Comunità, ma ha offeso il nostro Paese. Le Forze dell’Ordine sono già state avvisate e hanno avviato le indagini».

Baglione ricorda che il rispetto delle istituzioni e il senso dello Stato devono essere i capisaldi del vivere civile. «Nella nostra città c’è una piazza dedicata a Falcone e Borsellino, uomini che hanno creduto nello Stato fino a donare ad esso le loro vite. In questi valori, nei valori dell’unità Nazionale e di chi la rappresenta noi tutti crediamo. Chi non comprende questo è fuori dalla nostra comunità ed è contro il nostro Paese. Viva l’Italia e chi con senso di onore e rispetto la rappresenta», conclude.

Una riflessione condivisa a stretto giro da ItaliaViva della Provincia che, attraverso la coordinatrice Francesca Tini Brunozzi dichiara: «talia Viva Provincia di Vercelli esprime severa riprovazione per le parole di vilipendio scritte sopra alla foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella su alcuni manifesti affissi per le strade di Gattinara. Il gesto, che costituisce il reato di offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica, è un brutto segnale per una cittadina che si appresta alle elezioni amministrative; Gattinara dovrebbe invece vivere un clima sereno, in una sana competizione per il bene futuro della città. I cittadini devono essere consapevoli che la figura del sindaco è una manifestazione dello Stato sul territorio perché dove c’è un sindaco che indossa la fascia tricolore, c’è un presidio di democrazia. Italia Viva Provincia di Vercelli esprime profonda solidarietà al Presidente Mattarella, proprio oggi, ricordando con affetto e gratitudine la sua visita nel nostro capoluogo per le celebrazioni del 150° anniversario del Canale Cavour nel 2016».

«Un gesto ignobile e di pessimo gusto è stato compiuto nottetempo nei confronti di uno dei presidenti più stimati della nostra Repubblica, come riconosciuto dalla maggioranza dei gruppi politici - scrive in una nota Patrizio Petterino, candidato sindaco della lista di centro sinistra La Svolta - Se qualcuno lo contesta in qualche sua scelta ha adottato per dimostrarlo un metodo che denota solo imbecillita ed è da condannare sotto tutti i punti di vista».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore