/ Borgosesia

Borgosesia | 20 settembre 2021, 11:24

Borgosesia saluta don Ezio Caretto: sabato il conferimento della cittadinanza onoraria

Dopo 30 anni il parroco, per raggiunti limiti di età, lascia il suo incarico. Il sindaco Tiramani: «Nella nostra città sarà sempre accolto con l'affetto e il rispetto che merita»

Borgosesia saluta don Ezio Caretto: sabato il conferimento della cittadinanza onoraria

Borgosesia saluta don Ezio Caretti, per 30 anni parroco della cittadina, conferendogli, nel corso del Consiglio comunale in programma sabato 25 settembre alle ore 14,30, la cittadinanza onoraria.
«Domenica 26 settembre don Ezio celebrerà l’ultima messa a Borgosesia – dice il sindaco, Paolo Tiramani – e noi abbiamo pensato di convocare il Consiglio comunale per salutarlo degnamente, rendendolo cittadino onorario di Borgosesia dove, in tutti questi anni, si è speso con grande umanità e con la sensibilità e discrezione che gli sono proprie, sempre disponibile all’ascolto e all’aiuto nei confronti di coloro che ne hanno avuto bisogno».
Don Ezio, arrivato a Borgosesia nel 1991 come parroco di Santi Pietro e Paolo, ha poi ricoperto lo stesso ruolo anche nelle diverse parrocchie delle tante frazioni della città oltre a essere docente al Seminario di Novara, vicario territoriale per la Valsesia e moderatore dell’unità pastorale.
«Dal mese di ottobre il nostro don si trasferisce a Borgomanero, dove si occuperà dei malati dell’ospedale cittadino: sono certo che saprà offrire loro la sua capacità di ascolto e di conforto – aggiunge il sindaco – doti che lo hanno reso molto amato a Borgosesia. Noi lo ringraziamo rendendolo cittadino onorario della nostra città, dove sarà sempre accolto con il rispetto e l’affetto che merita».
Nel corso di questa legislatura, è la seconda volta che l’amministrazione di Borgosesia conferisce la cittadinanza onoraria: la prima è stata al dottor Roberto Viazzo, primario di anestesia presso l’ospedale cittadino: «Sono due personaggi che hanno in comune una illimitata disponibilità verso il prossimo – dice Tiramani - entrambi si sono messi al servizio della nostra gente e ad entrambi va la riconoscenza degli amministratori e dei cittadini di Borgosesia».


redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore