Cronaca - 17 settembre 2021, 21:00

«Erik è un lottatore e il mondo ha bisogno di lui: grazie per tutto il vostro affetto»

Crepaldi è in prognosi riservata dopo un grave incidente; la compagna su Instagram: «Aiutiamo con pensieri e preghiere a vincere questa partita»

«Erik è un lottatore e il mondo ha bisogno di lui: grazie per tutto il vostro affetto»

«Erik è sempre stato un lottatore e tutti gli vogliono bene, solo guardandolo si può vedere quanta energia ha, e anche questa volta ce la farà: anche questa volta da 5-0 sotto al terzo tirerà su la partita, dobbiamo aiutarlo. Bisogna continuare a pregare, mandategli pensieri positivi e sono convinta che ce la farà». La tennista Federica Prati, compagna del vercellese Erik Crepaldi, affida a Instagram il ringraziamento a tutti coloro che, in queste ore, stanno seguendo con affetto e apprensione le sorti dell'atleta vercellese, coinvolto giovedì sera in un terribile incidente a Busonengo.

leggi anche: TERRIBILE INCIDENTE: ORE D'ANSIA PER IL TENNISTA CREPALDI

Crepaldi, 31 anni, è tuttora ricoverato in coma farmacologico all’Ospedale Maggiore di Novara: “Erik ha avuto un incidente e adesso si ritrova all’ospedale di Novara con un trauma cranico - si legge nella stories di Instagram - Qualcuno mi ha chiesto se è solo un infortunio, ma purtroppo no: sta male. Mi avete scritto in tanti, non ho mai sentito così tante persone tutte insieme: Erik ha portato tutti voi qui da me. Sarebbe complicato rispondere a tutti quanti singolarmente, vi ringrazio tanto perché sentire così tante persone vicine in un momento come questo fa solo bene. Bisogna restare positivi: salviamolo, salviamolo. Erik serve a questo mondo, non ci può essere un mondo senza di lui».

Intanto, per tutto il giorno, sono stati centinaia i vercellesi che hanno manifestato il proprio affetto per l'atleta, conosciutissimo in città così come la scuola di tennis gestita dalla sua famiglia: «Sei sempre stato un lottatore, forza amico», è l'auspicio degli amici e dei tifosi vercellesi.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

SU