Pro Vercelli - 14 settembre 2021, 15:07

«Rotazioni? Sì, tante, ma zero alibi»

Scienza: «Contro l'Albinoleffe giocherò chi non ha trovato spazio. Ma sia chiaro: noi alla Coppa Italia ci teniamo»

Giuseppe Scienza

Giuseppe Scienza

«Alla Coppa Italia ci tengo, vorrei arrivare fino in fondo» premette Giuseppe Scienza, alla vigilia della partita interna contro l’Albinoleffe.

Calcio di inizio alle ore 20.

Domani, però, vedremo una Pro Vercelli diversa. Spazio ai Vitale, ai Silenzi, Clemente, Carosso, Sangiorgi (se sta bene.)

«Scenderà in campo una formazione di tutto rispetto, che darà il massimo, tanto nella lettura tattica quanto nell’aspetto agonistico. Giocheranno elementi che fino ad ora hanno trovato meno spazio e sono veramente curioso di vederli all’opera: se forniranno una prestazione convincente, e io sono convinto che accadrà, poi mi metteranno in crisi quando dovrò fare le scelte per chi schierare in campionato.»

Mister, se dimentichiamo che la Pro Vercelli è a punteggio pieno abbiamo due altri elementi su cui soffermarci. Il primo. Tutti i giocatori schierati hanno fatto il loro dovere, nessuno di loro, insomma, ha disputato una gara sottotono. Il secondo. La stessa cosa si può dire sui reparti. Sebbene il centrocampo sia un po’ il fiore all’occhiello di questa squadra, difesa e attacco non sono stati da meno.

«In attacco hanno giocato elementi diversi, e siamo sempre andati in gol. E la difesa ha subito un solo gol, su rigore. Tintori, che con il Seregno non ha sbagliato nulla, in queste tre giornata non è stato mai chiamato a un intervento decisivo. L’equilibrio tra i reparti, insomma, c’è. Sui singoli. È vero, chi ha giocato ha sempre dato il massimo, si prenda Iezzi che contro la Pro Sesto è stato a riposo ma che domenica ha disputato un ottima gara. E con lui tutti gli altri.»

Alcuni elementi (per esempio Gatto) non saranno disponibili. La partita contro il Seregno, poi, ha lasciato il segno: alcuni elementi dovranno recuperare acciacchi vari. Domani, quindi, una partita nel segno degli avvicendamenti.

«Loi ribadisco. Rotazione sì, ma alibi zero. In campo voglio una squadra forte. Determinata.»

rb

Ti potrebbero interessare anche:

SU