Pro Vercelli - 11 settembre 2021, 13:20

Scienza: "Domani gara dura ma siamo pronti, complimenti a chi entra»

«Sono mortificato per quello che è successo, hanno interpretato male l'intercalare»

Scienza: "Domani gara dura ma siamo pronti, complimenti a chi entra»

«Partita difficile, l’avversario è ostico: hanno grande spessore agonistico. Aggrediscono forte e sono forti fisicamente, sono agguerriti. Ripeto, è una partita difficile e dovremo fare la Pro Vercelli. Avversario scomodo, pensano in grande e lavorano bene: dovremo stare attenti ma stiamo bene» dice Mister Giuseppe Scienza analizzando la gara di domani.

 

Domani sarà in tribuna? «Sono mortificato e deluso, è stata una porcata. Decisione assurda, queste cose non fanno parte della mia famiglia, è stato frainteso l’intercalare. Ho ricevuto i complimenti dal quarto uomo in due occasioni ma da questo signore ho ricevuto un comportamento diverso: se sbaglio pago ma nel dubbio non si deve avere la mannaia». Prosegue poi il mister: «Il ricorso è stato respinto, sono arrabbiato. La partita è stata preparata bene, decodificheremo le difficoltà e sono fiducioso dei collaboratori. Guiderò da lontano ma non ho alibi: possiamo vincere, siamo stati eccellenti in settimana. Ora bisogna esagerare, vincere domani vuol dire dare un’impronta importante. Dobbiamo mantenere la marcia: le prime otto partite diranno che stagione sarà».

 

Indisponibili? Ed il calo nel finale? «Abbiamo analizzato le cose buone e quelle negative: abbiamo abbassato le ali, potevamo fare riaprire la partita. Abbiamo abbassato l’aggressione ed abbiamo smesso di giocare a due tocchi. La strada è lunga, siamo al 30% o al 40% di quello che possiamo fare: ci si deve assestare a livelli medio buoni se vogliamo fare bene. Tutti disponibili, nonostante qualche acciacco».

 

In chiusura un commento con i 5 cambi ha ripreso smalto? «Sono d’accordo, appena abbiamo un calo abbiamo il dovere di intervenire. Domenica sono entrati bene i nuovi e devono cambiare il volto della gara. L’esterno lo cambio, idem le punte e può capitare a metà campo: ritengo che cosi si possa vincere le partite. Bruzzaniti è stato fantastico ma dobbiamo aiutarlo, se c’è un calo si deve intervenire. Noi dobbiamo fare la partita, inutile nascondersi. Complimenti a chi è entrato dalla panchina».«Partita difficile, l’avversario è ostico: hanno grande spessore agonistico. Aggrediscono forte e sono forti fisicamente, sono agguerriti. Ripeto, è una partita difficile e dovremo fare la Pro Vercelli. Avversario scomodo, pensano in grande e lavorano bene: dovremo stare attenti ma stiamo bene» dice Mister Giuseppe Scienza analizzando la gara di domani.

 

 

Domani sarà in tribuna? «Sono mortificato e deluso, è stata una porcata. Decisione assurda, queste cose non fanno parte della mia famiglia, è stato frainteso l’intercalare. Ho ricevuto i complimenti dal quarto uomo in due occasioni ma da questo signore ho ricevuto un comportamento diverso: se sbaglio pago ma nel dubbio non si deve avere la mannaia». Prosegue poi il mister: «Il ricorso è stato respinto, sono arrabbiato. La partita è stata preparata bene, decodificheremo le difficoltà e sono fiducioso dei collaboratori. Guiderò da lontano ma non ho alibi: possiamo vincere, siamo stati eccellenti in settimana. Ora bisogna esagerare, vincere domani vuol dire dare un’impronta importante. Dobbiamo mantenere la marcia: le prime otto partite diranno che stagione sarà».

 

Indisponibili? Ed il calo nel finale? «Abbiamo analizzato le cose buone e quelle negative: abbiamo abbassato le ali, potevamo fare riaprire la partita. Abbiamo abbassato l’aggressione ed abbiamo smesso di giocare a due tocchi. La strada è lunga, siamo al 30% o al 40% di quello che possiamo fare: ci si deve assestare a livelli medio buoni se vogliamo fare bene. Tutti disponibili, nonostante qualche acciacco».

 

In chiusura un commento con i 5 cambi ha ripreso smalto? «Sono d’accordo, appena abbiamo un calo abbiamo il dovere di intervenire. Domenica sono entrati bene i nuovi e devono cambiare il volto della gara. L’esterno lo cambio, idem le punte e può capitare a metà campo: ritengo che cosi si possa vincere le partite. Bruzzaniti è stato fantastico ma dobbiamo aiutarlo, se c’è un calo si deve intervenire. Noi dobbiamo fare la partita, inutile nascondersi. Complimenti a chi è entrato dalla panchina».

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

SU