Pro Vercelli - 10 settembre 2021, 16:47

«Daremo battaglia, contro tutti»

Presentati i nuovi acquisti della Pro Vercelli

Marco e Gianluca Pinciroli

Marco e Gianluca Pinciroli

Conferenza stampa con i nuovi acquisti, che sono tanti e di valore: il direttore Alex Casella ha messo insieme un organico superiore a quello dell'anno scorso (che si rafforzò nel mercato di riparazione, soprattutto con l'inserimento di Awua, perno dell'attuale centrocampo.)

Nuovi giocatori che hanno già esordito o che esordiranno, ma anche dirigenti nuovi. La presentazione alla stampa è stata infatti curata da due giovanissimi dirigenti: i fratelli Gianluca (al suo secondo anno da Club manager) e Marco Pinciroli.

«Abbiamo allestito un organico competitivo. L'obiettivo è quello di ripetere il campionato dell'anno scorso.»

«Sicuramente – hanno aggiunto – mister Scienza fa giocare la squadra per vincere sempre, contro tutti. Del resto, l'abbiamo visto dalle prime partite.»

«Tornare alla Pro Vercelli è stato il mio primo pensiero. L'anno scorso fummo penalizzati nel finale dal Covid, quest'anno siamo un bel gruppo con un tecnico estremamente preparato e che mi ha impressionato» ha detto Leonardo Gatto.

Tutti gli occhi puntati su Luca Belardinelli.

«Arrivo da Empoli, dove l'ambiente era ed è una grande famiglia. Qui a Vercelli è la stessa cosa. Sono venuto perché sono convinto della bontà del progetto.»

Carlo Crialese: «L'anno scorso ho giocato nel girone B. Sono della Pro da anni, ma non avevo mai giocato. Ho trovato un gruppo di giocatori forti, al tempo stesso anche brave persone. Daremo il cento per cento.»

Andrea Cristini: «Venivo a vedere la Pro quando ero piccolo, quando mio fratello indossava la stessa maglia che ora indosso io. Mi ha consigliato lui di venire. Daremo battaglia.»

Christian Bunino: «Mi fa piacere essere tornato qua. Posso giocare come prima punta, oppure svariare, deciderà il mister.»

Alessandro Macchioni: «L'anno scorso, al mio primo campionato tra i professionisti, ho avuto la fortuna di vincere un campionato. Ci proveremo anche quest'anno.»

Christian Silenzi: «Arrivo dalla Serie D, e non posso che essere contento, perché questa è una grande piazza. Mio padre? È il mio punto di riferimeno.»

Giovanni Bruzzaniti: «Contento di essere tornato. L'anno scorso con questa maglia ho giocato poche partite, a causa di un brutto infortunio. Volevo tornare: per prendermi le soddisfazioni che non mi sono preso l'anno passato.»

Mattia Vitale: «Ho conosciuto Casella ai tempi di Carpi, conosco la sua voglia di fare e la sua ambizione. Dovevo venire qua già l'anno scorso... Il centrocampo? È un bel reparto, forte. Contano i minuti che si giocano, dando il tutto per tutto.»

Dino Rendic: «Sono un portiere giovane, arrivo dalla Primavera del Chievo. Sono qua per crescere e per dare il mio contributo.»

rb

Ti potrebbero interessare anche:

SU