Politica - 08 settembre 2021, 17:30

Edifici pubblici e messa in sicurezza di aree critiche: 14 milioni per il vercellese

Tiramani: «Tra pianura e Valsesia fondi per 33 Comuni». Entro il 16 settembre va confermato l'interesse al contributo

Edifici pubblici e messa in sicurezza di aree critiche: 14 milioni per il vercellese

Nuova pioggia di milioni da Roma per il Vercellese e la Valsesia grazie allo scorrimento delle graduatorie stilate per l’assegnazione dei fondi stanziati e assegnati con decreto interministeriale del 25 agosto 2021, pubblicato (con i relativi allegati)  sul sito del Dipartimento per gli affari interni e territoriali - Finanza Locale.

Dopo i fondi stanziati a febbraio 2021, con la nuova graduatoria tanti altri progetti hanno potuto essere finanziati, per un totale, nella provincia di Vercelli, di circa 14milioni di euro, di cui 6.295.500 arriveranno sul territorio valsesiano.

I Comuni che ne hanno fatto richiesta, con progetti che riguardano la sicurezza degli edifici pubblici, opere ambientali, messa in sicurezza di aree critiche, sistemazione di ponti e strade ecc., sono 33 in tutta la Provincia di Vercelli, di cui 13 si trovano in Valsesia. Si tratta di Alagna, Alto Sermenza, Balmuccia, Boccioleto, Borgosesia, Campertogno, Carcoforo, Mollia, Piode, Quarona, Rassa, Rossa, Serravalle Sesia. Il podio per Il contributo più sostanzioso vede Boccioleto, con 1 milione di euro, seguita da Carcoforo con 994 mila euro e Quarona con 900mila euro.

Gli altri 7,8 milioni circa vanno invece ai Comuni vercellesi oltre a Vercelli, che ottiene 980mila euro, nell'elenco ci sono Arborio, Borgo d'Ale, Borgosesia, BorgoVercelli, Buronzo, Crova, Ghislarengo, Lamporo, Lenta, Lignana, Livorno Ferrari, Olcenengo, Quinto, Rovasenda, San Germano, Santhià e Serravalle Sesia.

Soddisfatto il deputato Paolo Tiramani, che a Roma segue da vicino ogni pratica riguardante il territorio e, in particolare, la Valsesia: «Per la concreta assegnazione, ora i Comuni beneficiari devono confermare l'interesse al contributo con comunicazione da inviare entro il 16 settembre – commenta Tiramani – e quindi la nostra area potrà vedere la realizzazione di opere importanti per la qualità della vita e la tutela del territorio. È importante continuare a vigilare sulle opportunità per ottenere finanziamenti governativi, che, come sappiamo, nel prossimo futuro saranno cospicui: in questo modo potremo veramente determinare la crescita e lo sviluppo della nostra Valsesia».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

SU