/ Arte e Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Arte e Cultura | 04 settembre 2021, 08:36

“A spasso con Dante": sabato e domenica il nuovo tour de La Rete

«Vi raccontiamo curiosità inedite che legano la nostra città e il Sommo Poeta»

Quali collegamenti ha l’abbazia di Sant'Andrea con la Divina Commedia? Perché Dante cita esplicitamente Vercelli in una delle sue Epistole indirizzata all’imperatore Arrigo VII? Cosa lega un vercellese, ancora oggi tra i più importanti scienziati italiani, a Dante? Quale celebre pittore e incisore vercellese ha illustrato l’Inferno in una famosa edizione della Divina Commedia pubblicata a Parigi?

Piccoli e grandi quesiti ai quali, sabato 4 e domenica 5 settembre, cercheranno di rispondere i volontari de La Rete che rendono omaggio ai 700 anni dalla morte del Sommo Poeta organizzato il tour "A Vercelli con Dante", passeggiata storica sulle tracce del sommo poeta

«I nostri volontari - spiegano Maurizio Roccato e Silvano Beltrame, ideatore dell'evento - saranno presenti all'abbazia di Sant'Andrea sabato 4 settembre dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18 e domenica solo al pomeriggio, per organizzare mini tour guidati alla scoperta dei legami tra Dante e Vercelli».

Le passeggiate, a titolo gratuito senza necessità di prenotazione, saranno condotte in gruppi di una decina di persone e dureranno circa 40 minuti: «Al termine - assicurano da La Rete - si apprezzeranno molto di più gli aspetti danteschi della nostra città». Il ritrovo è sotto la lapide apposta su Palazzo Tartara con il celebre verso dell'Inferno in cui si cita la nostra città: “Rimembrati di Pier da Medicina - Se mai torni a veder lo dolce piano - Che da Vercelli a Marcabò dichina". E da lì partirà il tour.

«Le celebrazioni per i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta - spiegano i volontari - sono l’occasione per approfondire questi e altri interessanti e curiosi legami tra lui e la nostra città». Con l’occasione sarà disponibile il quattordicesimo video-documentario su Vercelli prodotto da La Rete, il DVD dal titolo “A Vercelli con Dante” e sarà in distribuzione anche un simpatico gadget, creato dai volontari: un portachiavi in cui il rosone di Sant'Andrea si intreccia con il profilo dell'illustre fiorentino.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore