/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 30 agosto 2021, 21:40

Riparte il girone A: Padova la fuori quota, bottino pieno per le due piemontesi

Il commento della Prima partita del Campionato di Serie C girone A

Riparte il girone A: Padova la fuori quota, bottino pieno per le due piemontesi

Dopo una lunga attesa riparte il campionato di Serie C. Dopo le amichevoli estive e le gare della Coppa Italia inizia una nuova stagione che ci accompagnerà durante tutto l’anno. Tante sono le novità in questo Girone A di Serie C: la nuova Pro di Mister Scienza, le neopromosse in C dai dilettanti, alcune squadre dell’ex Girone B pronte a dar battaglia (Padova e Sudtirol su tutte), il ritorno allo stadio dei tifosi e non solo: le emozioni, in questo campionato, non mancheranno.

 

Le venti del nuovo girone

 

Ad aprire le danze della prima giornata del nuovo campionato sono state Feralpisalò e Fiorenzuola: quest’ultima, in trasferta, si è imposta per 1-2 raccogliendo i primi preziosi tre punti stagionali. A passare in vantaggio sono stati i padroni di casa che, al minuto 53, su rigore, con Miracoli, hanno sbloccato il match. Pochi minuti di orologio dopo ed ecco il pareggio siglato dall’esterno offensivo Blue Mamona. Gli ospiti, al minuto 59, restano in dieci – complice la doppia ammonizione a Palmieri – ma, con orgoglio e spirito di reazione, trovano la rete della vittoria con Jacopo Nelli al minuto 83. Primi tre punti stagionali e partenza che fa ben sperare.

Crolla la certezza Renate, in casa, contro la assai più attrezzata corazzata Padova: i veneti rifilano tre reti ai lombardi e centrano la prima vittoria. Bomber Chiricò ci impiega meno di due minuti a siglare la rete del vantaggio. Il raddoppio, sempre grazie all’esperto e prezioso attaccante arriva al minuto 49. Non passano nemmeno 10 minuti ed il centrocampista Dalla Latta supera Drago (portiere del Renate) e gli ospiti trovano la definitiva terza marcatura pomeridiana. Il Padova, in meno di 90 minuti di gioco, ha annientato una delle più prospere realtà della scorsa stagione e si candidano, semmai ci fosse stato bisogno, a realtà solida del Girone A.

Vince in casa per 1-0 il Sudtirol contro la Virtus Verona: è Casiraghi dal dischetto, al minuto 23, a sbloccare e chiudere il match. Gli ospiti, al minuto 70, complice l’espulsione di Pellacani, restano in inferiorità numerica.

Finisce 1-1 il match tra Legnano Salus e Mantova: sono gli ospiti, al minuto 12 con Milillo, a sbloccare il match ma, a nove dalla fine, in zona Cesarini, Sgarbi agguanta il pareggio e regala il primo punto stagionale ai suoi.

Finisce a reti bianche l’incontro tra Triestina e Seregno: il match, estremamente maschio, vede due espulsioni (entrambe per doppio cartellino giallo) prima a De Luca, dei padroni di casa, e poi all’attaccante ospite Andrea Cocco. Vanno aggiunti poi altri 7 cartellini gialli durante l’arco dei novanta minuti di gioco regolamentare. Si impone per 1-0 la Giana Erminio contro la Pro Sesto: è Corti, al minuto 85 dagli undici metri, a superare il portiere Del Frate ed a regalare i primi tre preziosissimi punti stagionali.

Vincono i bianconeri della Juventus U23 nell’insidiosa trasferta contro la Pergolettese. A sbloccare il match per la squadra piemontese è Miretti che, al minuto 37, trova il modo di superare Soncin. I padoni di casa reagiscono e con Zennaro, al minuto 58, acciuffando il momentaneo pareggio. È l’esperto attaccante Brighenti, subentrando dalla panchina, dopo poco meno di tre minuti, a trovare il gol della vittoria bianconera. Match a reti bianche anche tra Piacenza e Trento: va segnalata la duecentesima panchina in carriera per il tecnico dei piacentini Cristiano Scazzola.

Esce sconfitta la Pro Patria nel match casalingo contro la mina vagante Albinoleffe: sono i padroni di casa con Castelli, al minuto 11, a passare in vantaggio. L’Albinoleffe, in 8 minuti, acciuffa il pareggio e poi afferra la rete della definitiva vittoria: Galeandro (minuto 75) realizza la rete del momentaneo 1-1 e poi Manconi, minuto 83, batte Caprile e regala la prima gioia stagionale. Vince e convince la Pro Vercelli del neo tecnico Giuseppe, detto Beppe, Scienza: dopo la straordinaria annata sotto le redini di Modesto (ormai a Crotone in B) la Pro torna a vincere in casa davanti ai suoi tifosi per 1-0. La rete, su rigore e nel finale, è stata siglata da Christian Bunino, prodotto del Settore Giovanile delle Bianche Casacche.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore