/ Notizie dal Piemonte

Notizie dal Piemonte | 26 agosto 2021, 15:25

Vaccini, polemica in Regione: l'assessore Caucino: "No agli esperimenti sui bambini". Minoranze all'attacco

Canalis e Grimaldi attaccano l'assessore regionale: "Chiarisca la sua posizione sui vaccini”

Vaccini, polemica in Regione: l'assessore Caucino: "No agli esperimenti sui bambini". Minoranze all'attacco

"Non si può non essere sconcertati e spiazzati nel leggere il post dell’assessora ai Bambini della Giunta Cirio, Chiara Caucino, in cui si esprime la sua opposizione a presunti esperimenti sui bambini. Un post generico, allusivo e allarmistico nei toni, che mal si addice a chi riveste incarichi istituzionali e che dovrebbe evitare uscite sensazionalistiche, che possono essere lette come un avallo alle infondate paure dei no vax", attacca Monica Canalis, vice segretaria Pd Piemonte e consigliera regionale.

"I presunti “esperimenti” sono forse le vaccinazioni anti-Covid ai minori? Pertanto, chiedo a Chiara Caucino di precisare il suo pensiero sui vaccini e ad Alberto Cirio e a Luigi Icardi se condividono o meno la posizione no vax dell’assessora. Di fronte all’abbassamento dell’età dei pazienti Covid ospedalizzati non possiamo accettare leggerezze o prese di posizione che rallentino la progressione vaccinale, in particolare in una Regione come il Piemonte che non figura tra quelle più performanti e in cui le sacche di no vax sono particolarmente agguerrite".

"Ad oggi l’unico esperimento mal riuscito sui bambini in Piemonte sembrerebbe essere l’operato di Caucino come assessore", ha concluso Monica Canalis.

Sulla stessa lunghezza d'onda il commento del capogruppo di Liberi Uguali Verdi in Regione Marco Grimaldi: "Esperimenti? Affermazioni prive di fondamento, diffuse in modo del tutto irresponsabile. Soprattutto da chi ricopre ruoli istituzionali. È noto che tutte le società scientifiche pediatriche internazionali sono largamente favorevoli alle vaccinazioni anche nei soggetti sotto i 12 anni di età. Ricordo all’assessora Caucino che in questo senso si sono espresse la Società Italiana di Pediatria e l’American Academy of Pediatrics, che anzi ha sollecitato la Food and drug administration, cioè l’agenzia regolatoria americana, a procedere celermente sulla revisione dei dati circa la sicurezza e l’efficacia dei vaccini anche per gli under 12"

"La Regione Piemonte dovrebbe essere impegnata a tranquillizzare e ricordare che i vaccini sono efficaci e sicuri per queste fasce di età come si sono dimostrati esserlo per tutte le altre. Spero che Cirio, Icardi ma soprattuto la Sanità Piemontese chiedano di rivedere queste esternazioni anche perché non c’è alcun dato scientifico che dica il contrario e non c’è alcun motivo per pensare che non sia così", ha concluso Grimaldi.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore