Spettacoli - 05 agosto 2021, 10:26

Quattro serate con il magico suono degli organi vercellesi

A settembre torna il Vercelli Organ Festival: nella rassegna musiche per tutti i gusti

L'organo del Duomo

L'organo del Duomo

Settembre si apre con la seconda edizione del Vercelli Organ Festival: nelle chiese vercellesi, dal 3 settembre al 1° ottobre, torna la rassegna è organizzata dall’Associazione Itinerari in Musica in collaborazione con l’Associazione Organalia, con il sostegno della Città di Vercelli e della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.
«Considerato il successo che la manifestazione ha riscosso lo scorso anno, abbiamo deciso di riproporre questa rassegna - spiega il sindaco Andrea Corsaro – i quattro concerti avranno luogo in tre bellissime chiese vercellesi il Duomo, San Cristoforo e San Bernardino, sarà un’occasione per ascoltare la musica dell’organo che è in grado di creare delle suggestioni uniche in una cornice veramente meravigliosa».
La rassegna inizia con un’esibizione di musiche più recenti per fare un percorso, di concerto in concerto, a ritroso nel tempo. Il primo appuntamento è venerdì 3 settembre alle 21  in Duomo con un concerto per organo e tromba dove si potranno ascoltare musiche tratte dai film, composte nel XX, da Ennio Morricone, Miklós Rózsa e Andrew Lloyd. L’organo sarà suonato da Marco Limone e la tromba da Luigi Faggi Grigioni.
Si passerà quindi, al XIX secolo con un concerto per solo organo, che si terrà venerdì 10 settembre alle 21 in Duomo, interamente dedicato al compositore e didatta Amilcare Ponchielli. All’organo Paolo Bottini.
Il terzo appuntamento, venerdì 17 settembre alle ore 21, nella Chiesa di San Bernardino si esibirà l’organista Carlo Benatti, con un programma tipico dell’Ottocento italiano: Giuseppe Verdi, Vincenzo Bellini, Jakob Meyerbeer e Carl Maria von Weber tratte da altrettante opere liriche: La Traviata, Nabucco, L’Africana, Un Ballo in maschera ed Euryante.
Infine, venerdì 1° ottobre alle ore 21, nella chiesa di San Cristoforo, suonerà Lorenzo Ghielmi, con la partecipazione del tenore Roberto Rilievi, con un repertorio di musiche del Seicento italiano e spagnolo, con brani di Frescobaldi, Monteverdi, Correa de Arauxo, Merula, Cabanilles e Rovetta.
La seconda edizione del Vercelli Organ Festival ha ottenuto il patrocinio del Rotary Club, del Lions Club, dell’Associazione ex Allievi del Liceo Lagrangia e della Confraternita di San Bernardino.
Per ogni ulteriore informazione: www.organalia.org

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

SU