/ Economia

Economia | 11 luglio 2019, 07:00

Vuoi dell'erba (legale)? Ci pensa Weedzard!

Dopo un periodo bruttissimo come quello del primo lockdown e tutte le restrizioni dovute alle zone gialle, arancioni e rosse, sono stati sempre di più gli italiani che hanno cercato un po' di relax e distrazione dalla situazione Covid che imperversava fuori dall'uscio di casa.

Vuoi dell'erba (legale)? Ci pensa Weedzard!

Dopo un periodo bruttissimo come quello del primo lockdown e tutte le restrizioni dovute alle zone gialle, arancioni e rosse, sono stati sempre di più gli italiani che hanno cercato un po' di relax e distrazione dalla situazione Covid che imperversava fuori dall'uscio di casa.

Certo, la pandemia non è ancora finita, ma è comunque vero che la situazione attuale è molto diversa rispetto a quella di un anno fa. Comunque sia, tra i metodi di rilassamento che hanno avuto un vero e proprio boom nell'ultimo periodo, complice anche il tanto tempo a casa, c'è sicuramente la cannabis light o l'erba legale.

Ma di che cosa si tratta per l'esattezza e come mai ha avuto così tanto successo? Cerchiamo di capirlo assieme nelle righe che seguiranno perciò mettetevi comodi e buona lettura!

Partiamo dunque dalle differenze tra l'una e l'altra. La prima differenza sostanziale tra la cannabis light e quella non permessa dalla legge sta nella percentuale di THC contenuta al loro interno. Nella prima è talmente poca che, al contrario della seconda, non si verificheranno fastidiosi effetti collaterali e quello che seguirà sarà soltanto un senso di relax per il corpo e per la mente. Inoltre non va dimenticato che questa rimarrà comunque sempre lucida.

In questa maniera, visto che qui andremo solo a parlare praticamente di CBD, ci si ritroverà tra le mani un prodotto completamente naturale e sicuro anche dal punto di vista legale. Infatti, se dovesse fermarvi la polizia, a voi basterà tirare fuori la confezione nella quale vi è stata venduta con annesso scontrino a certificare tale transazione.

Questo suo essere legale la rende di conseguenza anche commerciabile su larga scala tanto che, stando alle ultime stime della Coldiretti, in Italia ci sono attualmente più di 300 aziende che la producono e la commercializzano. Un business biologico e “pulito” al 100%.

Al contrario poi di quella illegale, qui si parla anche di numerosi effetti benefici riscontrabili sulla carta. L'erba legale è infatti un efficace rimedio naturale per i sintomi del mal di testa, dell'insonnia, della nausea, dell'inappetenza e così via.

Sempre più studi sembrano poi aver confermato come essa sia un più che valido aiuto anche per il cancro oppure l'Alzheimer. Ovviamente la cannabis light non sostituirà certo un farmaco oppure una cura, ma sarà sempre e comunque una valida “alternativa verde”.

Ma dove la si può acquistare? Arrivati a questo punto avete due opzioni a disposizione. Se abitate in una città abbastanza grande e fornita allora è molto facile che, tra le vie ed i suoi negozi, ce ne sia qualcuno di specializzato.

In alternativa potreste andare sul sicuro con Weedzard (www.theweedzard.com) e rivolgervi al negozio virtuale più fornito e preparato del settore.

Al suo interno potrete dunque sfogliare un catalogo davvero ampio e adatto a tutte le esigenze con informazioni costantemente aggiornate e sconti ed offerte per ogni tasca. Inoltre non va dimenticato che potrete comprare tutto quello che volete online e farvelo spedire comodamente a casa in un pacco anonimo per evitare degli sguardi di troppo da parte dei vicini. Mica male, vero?

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore