/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2021, 07:36

Raddoppio del Pronto soccorso, Casa della Salute in via Crosa, Terapia intensiva a Borgosesia: le sfide Asl per i prossimi mesi

Presentate le linee guida del mandato: pronto il piano per l'abbattimento delle liste d'attesa mentre la campagna vaccinale supera le 150mila dosi

Da sinistra: Fulvia Milano, Eva Colombo, Gabriele Giarola

Da sinistra: Fulvia Milano, Eva Colombo, Gabriele Giarola

Uscire dall'emergenza covid e disegnare una nuova sanità territoriale potenziando ospedali, case delle salute, ambulatori ma anche la rete della telemedicina e della presa in carico delle cronicità. Dal breve periodo alla fine del mandato sarà questa la linea di azione della nuova direzione strategica dell'Asl Vercelli che, da giovedì, ha visto la dottoressa Fulvia Milano assumere la posizione di direttore sanitario aziendale, subentrando al collega Gualtiero Canova, il cui incarico non è più prorogabile.

Specializzata in Infettivologia e Microbiologia, Fulvia Milano lavora in Asl Vercelli dal 1999: negli ultimi dieci anni è stata dirigente della struttura complessa del Laboratorio Analisi e, nell'ultimo anno e mezzo, una delle figure strategiche nella lotta al covid

«Ringrazio il dottor Canova che in questo primo mese ha affiancato me e il direttore amministrativo Gabriele Giarola, accompagnandoci nella conoscenza dell’Azienda sanitaria – dice la manager Asl Eva Colombo – La sua collaborazione è stata preziosa: non potrà continuare con la Direzione Sanitaria per raggiunti limiti di età, ma tornerà a fare il primario all’ospedale di Borgosesia continuando la sua attività di chirurgo». 

Per quanto riguarda le linee strategiche di mandato, invece, nel breve periodo le priorità sono il completamento della campagna vaccinale, il piano di abbattimento delle liste d'attesa e il potenziamento dell'organico aziendale.

«Il piano di abbattimento delle liste d’attesa accumulate durante la pandemia sarà pronto la prossima settimana - spiega Colombo -: partirà subito, ma sarà a regime da settembre quando avremo superato il periodo di ferie».

Sul versante della campagna vaccinale contro il Covid - arrivata al traguardo delle 150mila dosi somministrate - si lavora sulle fasce ancora scoperte e si preparano ulteriori serate vaccinali dedicate ai giovani, con appuntamenti programmati a Santhià, Gattinara e Pray. 

Con il periodo estivo verrà attivato anche un punto dedicato al primo soccorso ortopedico ad Alagna, utile per rispondere alle esigenze dei turisti che frequentano le località montane valsesiane e vanno incontro a possibili traumi e infortuni legati all’attività sportiva.

Guardano invece al medio periodo due interventi fondamentali già avviati in questi mesi: «Entro gennaio 2022 contiamo di poter aprire il reparto di Terapia Intensiva di Borgosesia che ospiterà otto posti letto intensivi e due posti letto di subintensiva».

Tempi simili anche per i lavoro di ampliamento del Pronto soccorso di Vercelli e di riqualificazione del Pronto soccorso di Borgosesia: «inoltre - prosegue Colombo - c’è un significativo potenziamento della telemedicina, che ha dimostrato tutta la sua efficacia nelle esperienze avviate durante la pandemia, e della medicina territoriale».

Sul tavolo, inoltre, ci sono altri investimenti sul territorio: il potenziamento delle Case della Salute, che per Vercelli prevede anche il recupero dello stabile di via Crosa da adibire in via prioritaria a spazio in cui possano operare i Medici di Medicina Generale creando quel polo - di cui si parla da anni - che possa evitare gli accessi impropri al Pronto Soccorso. «In settimana - aggiunge Colombo - è in programma un sopralluogo tecnico per verificare lavori e possibilità di utilizzo degli spazi. Il progetto di riconversione partirà rapidamente visto che i fondi arrivano dal Recovery e dunque sono richieste tempistiche di cantiere molto strette».

Sul lungo periodo, infine, il nodo fondamentale da affrontare è quello legato alla possibilità di realizzare un nuovo ospedale finanziato da Regione e fondi Inail. «Su questo tema è incominciato un confronto con le istituzioni del territorio» spiega la manager. 

 

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore