/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 01 luglio 2021, 22:00

Borgosesia, Bassini presenta "Forse non morirò di giovedì"

L'autore dialoga con la consigliera delegata alla Cultura, Gianna Poletti, e con la collega giornalista Lorella Morino

Borgosesia, Bassini presenta "Forse non morirò di giovedì"

Appuntamento culturale venerdì 2 luglio alle 18 nella biblioteca di Borgosesia: Remo Bassini, giornalista e scrittore toscano che vive e lavora a Vercelli, ci racconterà il suo ultimo romanzo, “Forse non morirò di giovedì” (Golem edizioni): un libro intenso, che intreccia le vicende personali e professionali del protagonista in un racconto coinvolgente ed appassionante.

Il libro, presentato in primavera, è iscritto a premi letterari di prestigio e raccoglie critiche estremamente favorevoli: “Il romanzo è una macchina ben oliata – leggiamo nella recensione di Franco Ricciardiello – che all’inizio non lascia presagire l’ampiezza e la profondità del racconto; il ritmo lascia poche pause, nelle quali Remo Bassini riesce anche ad inserire ampie incursioni narrative nella vita del suo protagonista, nel passato, e i suoi rapporti con le donne che lo circondano: un delicato equilibrio tra sociale e personale che si legge tutto d’un fiato”.

Felice per l’opportunità di presentare un prodotto così apprezzato la consigliera con delega alla Cultura del Comune di Borgosesia, Gianna Poletti: «Il libro di Remo Bassini sta ottenendo un grande successo di pubblico e di critica – commenta l’amministratrice – ed è per noi un privilegio poterlo ospitare nella nostra biblioteca, dove invitiamo tutti gli amanti delle buone letture a venirlo ad ascoltare. Bassini è un autore che spesso ambienta le sue storie nella nostra provincia, dalla città di Vercelli fino ai piccoli centri valsesiani, calando storie di ampio respiro in una realtà territoriale che, appartenendoci, ci dona emozioni ancor più profonde. Sarà un piacere conversare con lui: invito tutti gli amanti della lettura a partecipare, sarà un incontro bellissimo!».

Intrigante la trama del romanzo: si apre con la riunione di redazione in un giornale di provincia, dove si pone il problema della gestione di una notizia delicata. Il direttore, Antonio Sovesci, dà ai suoi collaboratori indicazioni su come approfondire la notizia e scappa dall’ufficio di corsa, perché deve rilasciare un’intervista ad una sua ex giornalista che lavora in televisione. Il romanzo si svolge in 10 giorni: tra spezzoni dell’intervista rilasciata alla giornalista televisiva, occasione per parlare del giornalismo di bottega, e vicende personali e professionali del direttore, un uomo solo ma con la schiena dritta. 

Appuntamento venerdì 2 luglio alle 18, Biblioteca Civica “F. Resegotti” di Borgosesia, via Sesone.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore